Damiano Lenzi-Matteo Eydallin la coppia d’oro dell’Adamello Ski Raid

Di GIANCARLO COSTA ,

I vincitori Damiano Lenzi e Matteo Eydallin (foto Pegasomedia)
I vincitori Damiano Lenzi e Matteo Eydallin (foto Pegasomedia)

Muta il percorso, cambiano gli avversari, ma i padroni dell’Adamello Ski Raid sono ancora i freschi campioni del mondo Damiano Lenzi e Matteo Eydallin. La formidabile coppia composta dai due piemontesi, che di recente ha vinto anche la prestigiosa Pierra Menta, ha bissato il successo del 2015 e ha quindi riaffermato il proprio predominio nella tappa de La Grande Course e di Coppa delle Dolomiti. Si tratta di una vittoria conquistata senza grosse difficoltà, a fare la differenza, oltre alla condizione atletica, è stata l’esperienza dei due atleti che indossano i colori dell’Esercito Italiano, bravi a gestire le energie soprattutto in avvio, quando il ritmo imposto da Boffelli e Lanfranchi sembrava difficile da sostenere per gli altri. Lenzi ed Eydallin hanno interpretato al meglio il percorso lungo 43 chilometri, con 4.000 metri di dislivello, tracciato da un comitato organizzatore che ha dovuto adattare la gara, fino all’ultimo giorno, alle condizioni climatiche, eliminando alla vigilia il passaggio di Cima Adamello e la discesa del Pisgana. Questo non ha impedito ai 700 concorrenti di affrontare una gara emozionante, partita alle ore 6 da località Tonalina per i maschi, alle 6,30 da Passo Paradiso per le donne.

Al traguardo di Ponte di Legno Damiano Lenzi e Matteo Eydallin giungono in 4h35’29”, 8 minuti e 47 secondi dopo arrivano gli svizzeri Werner Marti e Martin Athamatten, a 13’09” Michele Boscacci e Nadir Maguet, a 22’24” Filippo Beccari e Lars Skjervheim, a 24’18” William Boffelli e Pietro Lanfranchi, a 25’ gli spagnoli Oriol Cardona e Rubirola Pinsach. Soddisfacente settimo posto per Alex Salvadori e Daniele Cappelletti, prima coppia trentina, che ha corso con le action cam al fine di produrre materiale da utilizzare nello speciale in onda mercoledì alle 20,20 su RaiSport.
Nella gara femminile è di 4h45’50” il tempo delle vincitrici Jennifer Fiechter e Axelle Mollaret, che hanno staccato di 8’12” Laetitia Roux e Claudia Galicia Cortina, di 19’04” Katia Tomatis e Alba de Silvestro, di 22’24” Corinna Ghirardi e Bianca Balzarini, di 32’14” Dimitra Theocharis ed Elena Nicolini.

Per quanto riguarda la Coppa delle Dolomiti, di cui questa gara è parte, al primo posto ora troviamo Robert Antonioli, seguito da Manfred Reichegger, William Boffelli, Daniele Cappelletti e Michele Boscacci. Fra le donne, grazie al risultato di oggi, Alba De Silvestro, stacca Martina Valmassoi, superata da Bianca Balzarini al secondo posto.

Fonte Pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti