Sul Dachstein corsa, mountain bike e scialpinismo con lo spagnolo Marc Pinsach più veloce di tutti

Di GIANCARLO COSTA ,

Lorenzo Holzknecht 1
Lorenzo Holzknecht 1

Planai/ Dachstein, settembre 2011. Un evento che coinvolgeva atleti di livello internazionale si è appena concluso con successo per Dynafit: lo scorso 2 settembre il fornitore leader nel settore dello scialpinismo ha invitato i migliori atleti di questo sport a misurarsi sul tratto tra Schladming e la vetta del Dachstein (2.995 mt). Diciannove atleti hanno gareggiato nella corsa, con la mountain bike e nello scialpinismo, dando vita a una spettacolare competizione e ottenendo prestazioni eccezionali. Lo spagnolo Marc Pinsach ha vinto la gara qualificandosi davanti agli austriaci Philip Götsch e Stefan Kogler.

Nell’ambito della presentazione della sua prima collezione estiva DYNAFIT, lo specialista di sci alpinismo, ha organizzato un evento straordinario: 19 atleti di sci alpinismo provenienti da 7 Paesi sono stati invitati a percorrere il più velocemente possibile a piedi, con la mountain bike e con gli sci un percorso appositamente studiato a 2.800 metri d’altitudine e lungo 27 chilometri. I concorrenti sono partiti con la mountain bike alle ore 10 del mattino dal Planet Planai a Schladming. Il percorso in bicicletta prevedeva dal Planet Planai sino alla stazione a valle della funivia del Dachstein, da dove gli atleti hanno proseguito a piedi per superare il valico. Dal valico in poi hanno indossato gli sci per raggiungere il traguardo della gara, la stazione a monte della funivia.

Al termine di una gara durata 2 ore e 9 minuti, il ventunenne spagnolo Marc Pinsach è arrivato per primo in vetta. Appena un minuto dopo Philip Götsch ha raggiunto la meta, mentre Kogler ha ottenuto un tempo di 2 ore e 12 minuti. La straordinaria gara è stata un grande successo e i migliori atleti l'hanno considerata un evento stimolante, come dimostra l’alta percentuale di grossi nomi che vi hanno preso parte. Atleti del calibro di Nejc Kuhar dalla Slovenia, Andrzej Bargiel dalla Polonia, il Team Manager Dynafit Javier Martin de Villa dalla Spagna, gli austriaci Thomas Wallner e Gerrit Glomser e Heli Eichholzer hanno partecipato con entusiasmo e divertendosi. L’Italia era rappresentata da Lorenzo Holzknecht. Unica, ma celebre rappresentante femminile Lydia Prugger, che fa parte della nazionale ed è stata più volte campionessa austriaca di scialpinismo.

Pinsach, membro del team Dynafit di atleti internazionali dall’ottobre 2011, si è guadagnato un posto nella Patrouille des Glaciers, che avrà luogo nell’aprile 2012 nel cantone Vallese, in Svizzera. C’era poi una particolare gara supplementare: la giuria doveva decidere chi incoronare “Man of the Day” e il premio, un viaggio con un camper marca “Dethleffs”, è andato a Phillip Götsch, che per un pelo non ha vinto la gara, è caduto con la bike e si era smarrito.

Fonte Areaphoto.it.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti