Si corre domani il Pizzo Tre Signori, a Pescegallo (SO), il campionato italiano individuale

Di GIANCARLO COSTA ,

Pizzo Tre Signori (foto arch. organizzazione)
Pizzo Tre Signori (foto arch. organizzazione)

Grandi novità per la gara lecchese del Pizzo Tre Signori che domenica 01 febbraio, nel comprensorio sciistico di Pescegallo (So) sarà chiamata ad assegnare i titoli italiani individuale senior e master. «Su richiesta della commissione nazionale siamo passati da prova unica di campionato tricolore team a tricolore individuale – ha commentato Angelo Gianola dell’AS Premana -. A richiederci questo cambio in corsa è stata la direzione agonistica della FISI che aveva l’esigenza di visionare gli atleti e definire la composizione della squadra nazionale in vista dei mondiali. Da ricordare che la nostra competizione, giunta alla sua trentaseiesima edizione, sarà inoltre valevole come prova del circuito di Coppa Italia».  

Ma questa non è l’unica novità. L’edizione 2015, infatti, andrà in scena in una nuova e inedita location. Vista la mancanza di neve nella zona dell'Alpe Paglio, i ragazzi dell'A.S. Premana, non si sono dati per vinti e hanno optato per il classico “piano B”: «Il calendario ormai colmo di eventi, non permetteva il rinvio e non si voleva di certo rinunciare alla possibilità di organizzare un appuntamento così importante – ha continuato Gianola -. Dopo aver sentito i pareri e le disponibilità di varie località del Comitato Alpi Centrali si è deciso di spostare il campo di gara su quello che di fatto è l'altro versante del Pizzo Tre Signori: la Valgerola, zona della Valtellina confinante con il territorio premanese». Proprio in queste ore sono in corso di definizione tutti i particolari organizzativi e i responsabili del percorso, col prezioso aiuto degli amici sondriesi, sono al lavoro per la definizione del tracciato. «Il percorso di gara si svilupperà fuori pista nella zona vicina agli impianti, con arrivo nelle vicinanza del rifugio Salmurano, in modo da rendere la gara fruibile anche ad un pubblico numeroso. La base logistica sarà invece il palazzetto polifunzionale "PalaGerola" nel comune di Gerola Alta, dove si svolgeranno le premiazioni ed il pranzo conclusivo. Sin da ora un sentito ringraziamento da parte dell'A.S. Premana va alla comunità di Gerola ed in particolar modo agli atleti scialpinisti locali, alla Pro-Loco, all'Ecomuseo della Valgerola ed alla società degli impianti FU.PES, per la disponibilità e la collaborazione dimostrate».

Oltre all'importanza del titolo in palio, la gara sarà di fondamentale importanza anche per la Direzione Agonistica dello scialpinismo, che proprio in occasione della "Pizzo Tre Signori" definirà la composizione della squadra nazionale che la settimana seguente difenderà i colori dell'Italia ai mondiali di Verbier in Svizzera dal 6 al 12 febbraio.  Se sono quindi attesi al via tutti i migliori atleti di specialità, che si daranno battaglia per un montepremi di oltre 4000 euro. 

La gara premanese, però, vuole avere come da tradizione un occhio di riguardo per tutti i concorrenti; la quota di iscrizione di 25 euro a ciascun concorrente un pacco gara di valore: un imbracatura da gara Camp, prodotti integratori Racer, articoli da taglio dell'artigianato premanese oltre al pranzo di chiusura.  I prossimi giorni, saranno ricchi di novità ed aggiornamenti continui riguardo i programmi, percorsi di gara, informazioni logistiche. Tutte le news si potranno  trovare sul sito www.aspremana.it e sulla pagina facebook dell'Associazione Sportiva Premana.

Fonte ufficio stampa organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti