Coppa del mondo Oberstdorf: Federico Pellegrino quarto nella Sprint, la Skiathlon a Johaug e Bolshunov

Di GIANCARLO COSTA ,

Klaebo vincitore della Sprint di Oberstdorf (foto Mignerey)
Klaebo vincitore della Sprint di Oberstdorf (foto Mignerey)

Weekend di Coppa del mondo nella stazione tedesca di Oberstdorf con la Skiathlon e una Sprint in tecnica classica.

Skiathlon 

Nella Skiathlon 15/15 Km si impone il russo Alexander Bolshunov, ormai saldamente in vetta nella generale maschile e con un vantaggio sempre più cospicuo (229 punti) sul norvegese Kkaebo. In una prova molto combattuta, disputata metà in tecnica classica, e meta in tecnica libera, il russo ha avuto la meglio arrivando al traguardo davanti ad un gruppo di norvegesi: tra questi hanno completato il podio Simen Kruger e Sjur Roethe con distacchi molto limitati. In casa Italia si è difeso bene Francesco De Fabiani, nel vivo all'inizio e autore di una buona rimonta nel finale: il bilancio finale evidenzia un 18° posto a 1'26" dalla vetta. Niente punti invece per Simone Dapra 34°, Paolo Ventura 37°, Giandomenico Salvadori 48°, Dietmar Noeckler 49° e Lorenzo Romano 51°, fuori dai migliori trenta.

Nella Skiathlon 7,5/7,5 Km femminile, Therese Johaug ha trionfato anche nella 23esima gara stagionale della Cdm femminile consolidando così il primo posto nella generale che la vede nettamente in vetta con 539 punti di vantaggio su Heidi Weng. La norvegese, sempre al comando nella prova odierna di skiathlon, ha fatto bottino pieno anche dei bonus assegnati nel corso dei 15 km staccando nettamente tutte le avversarie, compresa la compagna di squadra Ingvild Oestberg, distante di 15'5 e brava nel battere in volata l'austriaca Teresa Stadlober. Giornata avara di soddisfazioni invece per le tre azzurre al via: Anna Comarella, nel vivo della prova nei primi km, è andata man mano staccandosi finendo fuori dalla zona punti (35ma al traguardo) così come Francesca Franchi, 46ma al traguardo. Si è ritirata invece Ilaria Debertolis.

Federico Pellegrino ai piedi del podio nella sprint di Oberstdorf dominata dai norvegesi

Quarto in qualifica e quarto in finale. È stata una giornata all'insegna della costanza per Federico Pellegrino, che si è messo in evidenza nella sprint di Oberstdorf concludendo ai piedi del podio. Il poliziotto valdostano è stato brillante sin dalla mattina ma non ha potuto far nulla davanti alla forza del trio norvegese Klaebo-Golberg-Valnes, sempre in testa e capace di monopolizzare i primi tre posti della classifica. Per Pellegrino, a conti fatti il migliore del resto del mondo, c'è la consolazione del terzo miglior piazzamento della stagione dopo i due secondi posti conquistati a Planica e Lenzerheide nel medesimo format. Maicol Rastelli, anche lui presente nelle batterie finali, si è fermato ai quarti di finale finendo così 17°. Non sono andati oltre le qualifiche Stefan Zelger 47° e Francesco De Fabiani 57°.

In campo femminile ad avere la meglio è stata la russa Natalia Neprayeva, brava nel battere la slovena Anamarjja Lampic e l'americana Jessica Diggins. Molto indietro invece, la norvegese Therese Johaug, leader della classifica generale, la quale ha visto arrestare il suo percorso ai quarti. Risultato praticamente identico per Lucia Scardoni e Greta Laurent, rispettivamente in 17ma e 21ma posizione. Sono fuori dalle migliori trenta Nicole Monsorno 36ma e Francesca Franchi 54ma.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti