Conto alla rovescia per la scialpinistica Transcavallo, sabato la prima tappa, domenica si assegneranno i titoli italiani Top Class

Di GIANCARLO COSTA ,

Transcavallo 2013
Transcavallo 2013

I ritardatari hanno ancora poche ore per iscriversi alla gara inserita nel prestigioso circuito di Coppa Italia - Trofeo Scarpa, infatti le iscrizioni si chiuderanno tassativamente questa sera alle ore 22.

Per perfezionare la domanda di partecipazione basterà compilare i moduli on line sul sito www.transcavallo.it e successivamente inviare alla segreteria operativa della manifestazione il modello n. 61 della Fisi.

Tra i nastri di partenza ci saranno i migliori interpreti della disciplina, al completo la squadra del Centro Sportivo Esercito e alcuni azzurri appena rientrati dagli Europei in Andorra, non mancheranno i campioni internazionali del Team Crazy.

La tracciatura dei percorsi di gara è iniziata un paio di giorni fa, anche se si è dovuta arrestare a causa delle avverse condizioni meteo che imperversano in questi giorni tra le montagne dell’Alpago.

I campi di gara si divideranno tra il versante Ovest del Guslon, il Cornor e la Val Salatis. Oltre alla conferma della salita lungo il canale che ha reso famosa la Transcavallo, si affronterà nuovamente il versante sud del monte Cornor che grande successo ha avuto nell’edizione numero 30.

La prima tappa avrà un dislivello di sola salita di 1.720 metri diluiti in poco più di quindici chilometri, mentre la prova conclusiva avrà un dislivello maggiore essendo valida per il tricolore “Top Class": 2.460 metri positivi con lo sviluppo di quasi venti chilometri.

Il primo giorno sarà riproposta la prima tappa dello scorso anno passando per Cima Vacche, per Val de Piera in direzione del Rifugio Semenza, per il Versante Sud del Cornor e in fine guadagnando il Guslon. I responsabili della sicurezza proprio in questi giorni stanno valutando se apportare qualche modifica a questo percorso.

La tappa del 23 febbraio si correrà tra Cima Vacche, l’Anticima del Guslon, la Vallazza, la vetta del Guslon, la Val Salatis, passando per il Casone Campitello e quindi per il Canalino delle Placche per doppiare la vetta del Guslon percorrendo il versante ovest. Infine si scenderà lungo i pendii del Monte Guslon che si rispecchiano nel lago di Santa Cronce per andare a tagliare il traguardo in zona Col Indes.

Domenica mattina, oltre al Campionato Italiano Top Class si disputerà la gara riservata ai giovani (iscrizioni aperte sino a venerdì) e intitolata a Ernesto Mazzoran per gli Junior e a Benito Saviane per i più giovani cadetti. I ragazzi saranno premiati con dei prestigiosi trofei creati da Raul Barattin, artista e atleta nato e cresciuto proprio tra i monti dell’Alpago.

E’ stata predisposta anche l’Area-Expo allestita presso il Centro Benessere-Natatorio comunale dove gli sponsor tecnici quali Scarpa, Mammut, Elan, Crazy Idea, e Marchon Nike Vision, esporranno il loro materiale, ma anche gli altri main sponsor quali Suzuki-Manzotti auto, Tecnostyle, Albert, Dixell, Ivo Fontana Mobili, Acqua Dolomia e Valpiave esibiranno il loro marchio.

Sempre presso l’Area-Expo sarà operativo il centro gare, l’area per i massaggi post-gara e le docce per tutti. Inoltre ci saranno ulteriori degli sconti per accedere a tutte le aree benessere della stessa  struttura natatoria.

Sabato sera al Cinema Alpino, la stessa struttura che ospita sempre venerdì e sabato i briefing tecnici di presentazione dei percorsi,  il Comitato Transcavallo in collaborazione con il Comune di Tambre con l'appoggio di Scarpa proporrà una serata con l'alpinista Franco Nicolini.

Per maggiori informazioni e per iscriversi è attivo il sito www.transcavallo.it.

Fonte Areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti