Confermata la Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon il 27 e 28 febbraio

Di GIANCARLO COSTA ,

Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon
Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon

Lo sci di fondo chiama, il Monte Bondone risponde. Per gli amanti delle granfondo questa stagione è decisamente particolare. In Italia solo Marcialonga e Dobbiaco-Cortina, seppur rimaneggiata nel programma e nelle distanze, hanno dato un po’ di spazio, ora con lo spostamento della Gran Fondo Val Casies, slittata a marzo, c’è la Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon a fare da richiamo.

Sabato 27 e domenica 28 febbraio, dunque, la manifestazione sulla montagna di Trento è pronta a celebrare la 7ma edizione con il tradizionale programma che prevede una 15 km e una 30 km in classico il primo giorno, e le stesse distanze ma in tecnica libera domenica, appuntamento proposto da Trento Eventi Sport SSD e dall'APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi con l’indispensabile supporto della Scuola Italiana Sci Fondo Viote Centro Fondo Viote, Asis e Comune di Trento.
Essendo gara inserita nel calendario FISI, le norme attualmente in vigore consentono ai fondisti tesserati ed iscritti di partecipare alle competizioni e di spostarsi anche tra regioni che prevedono limitazioni, inoltre sul Monte Bondone ci sono strutture alberghiere aperte per ospitare i concorrenti. Un’occasione unica per trascorrere un bel weekend su piste ben innevate e spolverate di fresco anche oggi.
La Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon è una gara davvero alla portata di tutti: per i meno allenati - e quest’anno con le limitazioni della pandemia saranno in molti - c’è la 15 km che regala gli stessi attraenti scenari della distanza lunga, con le Dolomiti di Brenta a strizzare l’occhio da lontano.
L’attrezzato Centro Fondo Viote, con i suoi oltre 35 km di piste, è la ‘casa’ naturale della granfondo di fine febbraio che nei suoi sei anni di storia racconta di significative presenze e di firme prestigiose nell’albo d’oro, come quelle di Kowalczyk, Maltsev, Frasnelli, Shevchenko, Confortola e Brigadoi, per citarne alcuni.

Le gare, ovviamente confermate secondo i dettami anti-Covid, scatteranno in entrambe le giornate alle ore 10 e si svolgeranno su un anello di 15 km: partenza ospitata sulla piana a lato della Capanna Viote, con primi sforzi in direzione della pista «Val del Merlo» fino alla congiunzione con la pista «Gervasi» con passaggio in zona Focolari, per poi transitare nell’area di partenza, con un successivo tratto di 3 km della pista «Cercenari» prima di incrociare il traguardo. Le iscrizioni saranno aperte fino a giovedì 25 febbraio al costo di 42 euro, con possibilità di iscriversi ad entrambe le giornate ad un prezzo vantaggioso.
Difficile con la situazione pandemica stimare numero e livello dei partecipanti, per ora hanno dato conferma, fra gli altri, due team di spessore internazionale con i propri migliori atleti, Team Robinson Trentino e Team Futura Alta Quota. Bruno Debertolis del Robinson Trentino ha confermato tra gli altri al via Busin, Cappello, Cerutti, Gentile, Patini, Piller e Klettenhammer. Andrea Buttaboni del Team Futura Alta Quota ha fatto sapere che ci saranno i fratelli Mich, con Riccardo vincitore recentemente del Trofeo del Barba, ma anche Schwingshackl, Kuel, Amhof, Zorzi, Mosconi e Crestani.

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti