Concluso il raduno della Nazionale di scialpinismo a Falcade

Di GIANCARLO COSTA ,

La Nazionale di scialpinismo sulle nevi del Passo San Pellegrino
La Nazionale di scialpinismo sulle nevi del Passo San Pellegrino

Concluso il primo raduno della Nazionale azzurra di scialpinismo, i ragazzi pensano già alla Coppa del Mondo in Francia. Siglato l´accordo di sponsorizzazione tecnica con zerorh+.

A Falcade in provincia di Belluno domenica pomeriggio si è concluso il primo raduno della squadra coordinata da Oscar Angeloni e da Nicola Invernizzi.

I ragazzi si sono allenati con condizioni di neve e meteo abbastanza buone. Solo il primo giorno sono stati sorpresi da una abbondante nevicata, che ha permesso agli azzurri di sciare su quaranta centimetri di neve fresca per i restanti giorni.

La squadra è motivata è forma un bel gruppo, compatto e pronto a partire per le prime uscite agonistiche importanti. Il primo appuntamento sarà a inizio gennaio per la prima prova di Coppa del Mondo sulle nevi francesi di Pelvoux. A seconda dei tecnici, Manfred Reichegger e Matteo Eydallin, punti di riferimento della squadra, hanno già un ottimo stato di forma, anche Damiano Lenzi per la prossima stagione, vuole prendersi qualche importante soddisfazione.

Per quanto riguarda il settore femminile, la squadra ha bisogno di nuove leve. "Per la prossima stagione - racconta Oscar Angeloni - avremo le due bormine, Martinelli e Pedranzini "a mezzo servizio", quindi speriamo che dopo la maternità possa rientrare anche Gloriana Pellissier. Valuteremo nel corso della prima parte della stagione se chiamare i squadra altre ragazze."

Il tecnico Nicola Invernizzi, responsabile delle squadre giovanili, è soddisfatto dell´andamento del raduno. "Il raduno è stato svolto nel migliore dei modi - dice Invernizzi - purtroppo non tutti i ragazzi sono potuti venire, ma con la scuola, e dal momento che durante la stagione si andranno a perdere già molte giornate, ci possiamo ritenere soddisfatti. Mi sembra che tutti i ragazzi siano a buon punto con la preparazione. Nel mese di dicembre abbiamo scelto due gare, il 12 a Passo Rolle e dal 17 al 19 in Valtellina, come prove di selezione per accedere ai posti liberi della squadra."

Nazionale ski-alp e zerorh+, una nuova squadra.

Durante il raduno agli atleti sono state consegnate le rivoluzionarie maschere Olympo, pensate per consentire la pratica dello sci in tutte le sue declinazioni, garantendo qualità della visione e comfort in condizioni atmosferiche critiche e gli speciali occhiali Olympo, occhiali per lo sport di alto valore tecnico e dal design moderno. Il perfetto bloccaggio dell´occhiale al volto è assicurato dal particolare elastico di tenuta "Sport Kit". Inoltre gli atleti indosseranno l´occhiale Logo, dalle forme di tendenza, assicurando il massimo comfort nei momenti di pausa e relax.

"Lo sci, come il ciclismo e in genere tutti gli sport attivi a contatto con la natura sono sempre stati la mia fissazione" dice Alberto Brignone, fondatore di zerorh+. "La mia passione per lo sport praticato intensamente, unita a quello per lo sviluppo di soluzioni innovative per i prodotti sportivi, mi ha sempre spinto a cercare nella funzionalità e nel design il modo per valorizzare l´emozione del gesto atletico perfetto, con tutta la libertà possibile. Oggi il supporto delle nuove tecnologie consente, insieme al lavoro di stilisti e designer, di risolvere con estrema competenza ogni dettaglio per garantire funzionalità al prodotto ed emozioni all´utilizzatore. Gli atleti e i team di livello professionale, sono per noi il miglior laboratorio sia per i test che per lo sviluppo di idee sempre nuove."

Serata di presentazione della Nazionale

Venerdì sera presso la sala polifunzionale del Comune di Falcade si è svolta la presentazione della squadra azzurra. Prima di essere chiamati sul palco i ragazzi e il numeroso pubblico, hanno potuto scoprire l´astro nascente dello scialpinismo falcadino.

Il "ragazzo" è talmente forte e caparbio che ha già messo la firma per correre il prossimo Trofeo Mezzalama insieme ai due vincitori della passata edizione Matteo Eydallin e Manfred Reichegger. I due rappresentanti del Centro Sportivo Esercito correranno quindi con Angelo Genuin. Il Campione di Falcade, classe 1939, e papà dell´azzurra del fondo Magda, portando sul palco un vecchio paio di sci da fondo equipaggiati con le pelli di foca di allora, ha raccontato che potrebbe essere interessante vincere per la seconda volta la "maratona dei ghiacciai", infatti Genuin ha vinto il Trofeo Mezzalama già nel 1975.

Comunicato press.areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa