Con la festa dei campioni FISI cala il sipario su Prowinter

Di GIANCARLO COSTA ,

Festa atleti FISI Prowinter (foto Marco Parisi)
Festa atleti FISI Prowinter (foto Marco Parisi)

Cala il sipario sulla diciottesima edizione di Prowinter. I tre giorni trascorsi a Fiera Bolzano sono stati l’occasione per incontrare il mondo della montagna e per capirne, insieme agli addetti ai lavori, lo stato di salute.
«L’inverno 2017/18 verrà ricordato come la stagione che ha riconsegnato la passione per le discipline invernali grazie alla grande quantità di neve – ha commentato Geraldine Coccagna di Prowinter – e il clima positivo che abbiamo respirato tra gli stand delle aziende è indice della soddisfazione generale del mercato».
L’ultima giornata di fiera ha posto al centro dell’attenzione degli ospiti di Prowinter un mix del tutto particolare ma caratterizzante la manifestazione.

Attraverso il lavoro di Startup Village si è assistito alla presentazione delle nuove tecnologie che segneranno il futuro prossimo della montagna: Fatmap, GigaGlide, Enchant e Bluebird Mountain hanno esposto i propri progetti dinnanzi a una giuria specializzata che, al termine degli interventi, ha decretato la seconda vincitrice del concorso. Ad aggiudicarsi il premio è stata la tedesca Bluebird Mountain con l’innovativo PowderBuddy: un prodotto progettato pensando alla sicurezza in caso di valanghe per sciatori, snowboarder e chiunque si muova in aree a rischio di valanghe. PowderBuddy è un drone ripiegabile che si fissa su un tubo montato allo zaino. In una situazione pericolosa il drone viene sparato fuori dal suo tubo, si apre e tiene traccia del segnalatore di valanghe dell'utente sopra la massa di neve. La tecnologia è facile da usare, specificamente sviluppata per il suo scopo alpino, e affidabile. Con il contributo speciale dell’Ecosystem Sports & Alpine Safety di IDM Alto Adige, Brennercom e Plank, Prowinter Startup Village dà appuntamento alle nuove imprese di tutta Europa al prossimo anno.

Quando la tecnologia incontra la massima espressione dello sforzo fisico il livello di prestazione raggiunge importanti traguardi. È questo il caso degli atleti FISI che questo pomeriggio hanno animato il Prowinter Forum con i FISI Award 2018. Una carrellata di campioni e di imprese sportive che hanno fatto rivivere ai presenti le emozioni di un inverno agonistico che ha conquistato prestigiosi riconoscimenti. La Coppa del Mondo di Supercombinata ottenuta da Peter Fill, la Coppa del Mondo di Discesa, e la medaglia d’oro olimpica, di Sofia Goggia, le Coppe del Mondo di Sci di velocità di Valentina Greggio e Simone Origone, la Coppa del Mondo di slopestyle Silvia Bertagna e i trionfi a cinque cerchi di Michela Moioli, che oltre all’oro olimpico ha conquistato anche la Coppa del Mondo di Snowboard cross Federica Brignone, Federico Pellegrino, Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Dominik Windisch e Lukas Hofer, hanno entusiasmato Fiera Bolzano.

Fonte LDL COMunicazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti