Cima di Bo da Montesinaro in Valle Cervo (BI) – Itinerario Sci e Snowboard Alpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Itinerario Cima di Bo da Montesinaro
Apertura Itinerario Cima di Bo da Montesinaro

INIZIO ESCURSIONE: Montesinaro (quota 1032m), frazione di Piedicavallo (BI)
ACCESSO: Per arrivare a Montesinaro, arrivare a Biella, quindi seguire le indicazioni per Valle Cervo, Andorno, Piedicavallo. Dopo una serie di rotonde in città, iniziare a risalire la Valle Cervo. Dopo Rosazza si arriva a Piedicavallo, da qui prendere la deviazione sulla destra per Montesinaro, unica frazione di Piedicavallo, raggiunta dopo circa un chilometro. Trovare parcheggio in zona cimitero ed iniziare l’escursione.
DISLIVELLO: 1524 metri
DIFFICOLTA: BSA (Buoni sciatori e snowboarder alpinisti)
PERIODO CONSIGLIATO da Dicembre a Marzo
ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo, ramponi per la cresta finale
CARTOGRAFIA: IGC 1:50000 Ivrea-Biella e Bassa Valle d’Aosta

Descrizione itinerario Cima di Bo da Montesinaro

Quest’itinerario propone la salita e la discesa alla Cima di Bo (quota 2556m), montagna che separa la Valle Cervo dalla Valsesia e la valle laterale di Rassa.
Dopo aver parcheggiato a Montesinaro, prendere la mulattiera innevata, che porta all’imbocco della valle del rio Chiobbia. Salire all’Alpe Le Piane, quota 1300m circa, quindi costeggiare il torrente e attraversarlo, sulla destra, ove possibile in base all’innevamento, verso quota 1500m. Risalire la valle fino ad un pianoro, nominato “Piazza d’Armi”, a circa 2200 metri di quota. Il pendio diventa più ripido e si raggiunge il colle posto tra la Punta del Talamone a sinistra e la cima di Bo a destra. Calzare i ramponi e iniziare a salire per cresta, facendo attenzione alle cornici presenti sul filo della cresta, fino alla vetta.

In discesa seguire l’itinerario di salita al contrario. La partenza con sci o snowboard dalla cima richiede neve assestata e buon controllo degli attrezzi, che altrimenti si possono lasciare al colle o a metà cresta. Il “toboga” finale sulla mulattiera innevata è a “libera scelta”.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti