Ciaspolando tra laghi e monti: le aquile Valetudo Emanuela Brizio e Alberto Gramegna volano anche con le ciaspole ai piedi – Cheggio, Valle Antrona (VCO)

Di GIORGIO PESENTI ,

Emanuela Brizio (foto_Traccia_Bianca_2011).jpg
Emanuela Brizio (foto_Traccia_Bianca_2011).jpg

Di Giorgio Pesenti

Domenica 19 febbraio 2012 si è galleggiato sulla neve per la "Ciaspolando tra laghi e monti" nel parco naturale della Valle Antrona. La magia di questo parco si identifica in questa frase: “il vero fascino della montagna dove l’anima si riempie di gioia”. Questa prova con le ciaspole ha avuto come sede Cheggio in provincia di Verbania ( Cheggio significa luogo aperto e soleggiato ). Lo starter ha sparato il botto del via a 130 atleti, il tracciato è stato disegnato a quota 1500 metri, il GPM è stato l’Alpe Mari e dalla partenza i ciaspolatori hanno corso in salita per un dislivello di circa 250 metri.

Vittoria femminile per l’aquila Valetudo rosa Emanuela Brizio, la ciaspolatrice di Aurano che ha messo le sue ciaspole Baldas davanti a tutte con il tempo di 19’10”, 2^ Ravarotto Francesca in 25’10”, 3^ Pesenti Gilda. Nella classifica maschile la new entry Valetudo skyrunning Italia Gramegna Alberto è letteralmente volato al traguardo con il tempo di 16’05”, 2° Zarantonello Marco, 3° Fantoli Michele.

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti