La Ciaspolada promuove un convegno sull'etica nello sport con Don Ciotti e sostiene l'associazione Women for Freedom

Di GIANCARLO COSTA ,

La partenza della Ciaspolada
La partenza della Ciaspolada

Mancano meno di due mesi alla 43ª edizione del La Ciaspolada e l'attività di promozione gira a pieno regime. Le temperature di questi giorni non aiutano ad immaginarsi con le racchette da neve ai piedi, immersi nella natura imbiancata dell'Alta Val di Non, eppure il conto alla rovescia scorre veloce verso la data del 6 gennaio, quando migliaia di podisti si daranno appuntamento a Fondo per partecipare alla più popolare gara italiana consacrata a questa giovane, agonisticamente parlando, disciplina.

Le novità non mancano. La Ciaspolada 2016 si lega infatti al personaggio di Pinocchio, il cui mondo è stato ricostruito in estate a Fondo per avvicinare i più piccoli alla festa del 6 gennaio, quando i concorrenti vestiranno il pettorale con l'immagine del personaggio di Collodi creata da Fortunato Depero. Grazie a «Ciaspolada da fiaba» i personaggi della favola faranno ritorno nel borgo noneso, per la gioia dei bambini, che potranno divertirsi con loro il giorno della befana e quello precedente.

La promozione dell'evento, intanto, prosegue grazie ai mercatini dedicati ai prodotti della Val di Non, allestiti in Veneto e Lombardia: dopo aver toccato Bresseo, Cantù e Bollate, nel prossimo fine settimana saranno a Cernusco sul Naviglio, poi a Rho dal 21 al 22 novembre, a Legnano dal 28 al 29 e a Corsico dal 5 al 6 dicembre.

Grande attenzione catalizzerà anche un'iniziativa dedicata ad un tema delicato e di grande attualità. Il 3 dicembre, sempre a Fondo, si parlerà infatti del futuro dello sport, in un periodo nel quale il doping, l'elusione delle regole, la corruzione e gli esempi poco edificanti riempiono le pagine dei giornali di tutto il mondo. Diversi esperti si confronteranno per rispondere alla domanda: in questo mondo esiste ancora uno spazio dove l'etica, il rispetto delle regole e la solidarietà occupano un ruolo chiave? Chiuderà il dibattito una riflessione di don Luigi Ciotti, fondatore di Libera e del Gruppo Abele di Torino.

Poco dopo, il 5 e 6 dicembre, a Fondo sarà inaugurato il Villaggio di Natale, curato dal Comune in collaborazione con l’Associazione Idee di Fondo, la Pro Loco e il Servizio Conservazione della Natura della Provincia autonoma di Trento.

Da ultimo, sempre in tema di solidarietà, va ricordato che la 43ª edizione del La Ciaspolada sostiene Women For Freedom, l'associazione umanitaria fondata per lottare contro la discriminazione e lo sfruttamento delle donne e dei bambini in Italia e nel mondo, che sta raccogliendo fondi per aiutare le vittime del terremoto che ha colpito il Nepal. Almeno tre milioni di persone sono rimaste senza casa e vivono in condizioni precarie, Women For Freedom sta aiutando, attraverso la costruzione di un centro, donne e bambine sfollate, che nelle tendopoli sono a rischio di abusi e traffico umano. Ogni anno sono oltre 15.000 le ragazzine nepalesi che finiscono nei bordelli delle città indiane dove alligna la piaga dell’hiv. Aiutando l'associazione, La Ciaspolada si mobilita per contrastare questo mercato.

Fonte Pegasomedia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti