Cervino Cinemountain: l’omaggio a Patrick Berhault

Di GIANCARLO COSTA ,

[0]apertura-cervino.jpg
[0]apertura-cervino.jpg

Il Cervino Cinemountain, festival del cinema di montagna, ha reso omaggio al grande alpinista francese Patrick Berhault, scomparso nel 2004 a metà del suo viaggio sugli 82 quattromila delle Alpi, che stava cercando di scalare concatenandoli. L’icona di più generazioni di alpinisti e non solo, è stata ricordato dai registi francesi Gilles Chappaz e Raphael Lassabliere con il film intitolato semplicemente “Berhault”, che ha vinto 2 premi, il Gran Prix 2008 e il Premio del CAI per il miglior film d’alpinismo. La motivazione del premio dato dalla giuria internazionale è la seguente: “I registi hanno saputo evitare al contempo lo scoglio del racconto agiografico e quello del requiem per tracciare a posteriori un ritratto dell’uomo e delle sue diverse sfaccettature e per celebrare quell’alpinista eccezionale che è stato Berhault”. Premio al miglior film, “Asiemut” dei canadesi Higgins e Carter, in cui la bicicletta diventa un mezzo per conoscere la natura e soprattutto se stessi. Premio “Montagne Passion” a “La montagne perdue” di Christian Delaeau, che narra il tentativo di salita invernale e solitaria del Makalù da parte di Jean Christophe Lafaille, scomparso nel gennaio 2006. Il premio assegnato in base ai voti del pubblico è andato è andato a “La montagne en face” di Bruno Peyronnet, che tratta la vicenda umana di una guida di Chamonix costretta a rivedere il suo rapporto con la montagna dopo un incidente che l’ha menomato.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti