Campionato Italiano scialpinismo a staffetta: vittoria maschile dell'Esercito, femminile del Comitato Alpi Centrali

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza (foto Torri)
Partenza (foto Torri)

Il forte rialzo termico di questi giorni non è riuscito a rovinare la festa tricolore della due giorni di campionato italiano vertical/staffetta andata in scena sulle nevi di Caspoggio. Preso atto che il percorso originale ai confini del paese non era più fattibile, lo staff coordinato da Fabio Cometti, Lorenzo Pegorari e Giacomo Negrini non è certo rimasto con le mani in mano.

Traferiti in quota i 140 concorrenti a rappresentanza di 48 staffette, hanno disegnato a tempi di record un anello tecnico con una prima salita iniziale da 180m e pezzo a piedi, una discesa abbastanza tecnica e una risalita che riportava i concorrenti in zona partenza/arrivo posta dinnanzi al ristori di Piazzo Cavalli.

Per quanto riguarda i titoli di giornata, a vincere la gara assoluta ci ha pensato il Cs Esercito di Manfred Reichegger, Matteo Eydallin, Robert Antonioli. In classifica femminile successo Alpi Centrali con Francesca Martinelli e Elisa Compagnoni. Se nei master hanno vinto i friulani dell'SS Fornese David Cappellari, Vito Coradazzi, Ivan Lozza, nella prova giovani hanno brillato i valtellinesi Pietro Canclini, Giulia Compagnoni, Luca Faifer. 

Sui podi di giornata, menzione d’obbligo per l’equipe senior maschile dell’Esercito (squadra B) di Damiano Lenzi, Denis Trento, Daniel Antonioli e a quella Alpi Centrali composta da Graziano Boscacci, Michele Boscacci e Pietro Lanfranchi. Al femminile l’argento è andato sulle spalle di Raffaella Rossi – Laura Besseghini, mentre sul gradino più basso del podio sono salite Stephanie Frigerie e Lucia Moraschinelli. In gara master argento strameritato per il terzetto Valtartano di Marzio Fognini, Fausto Brivio e Daniele Vairetti. Molto partecipata la prova giovanile che ha visto salire sul podio la squadra B delle Alpi Centrali: Andrea Greco, Natalia Mastrota, Michele Pedergnana e al terzo posto con l’equipe veneta di Simone Bettega, Alba De Silvestro e Fabio Pettinà.

«Meglio di così non poteva andare – ha commentato nel post race il responsabile del comitato organizzatore Lorenzo Pegorari -. Ci siamo trovati ad operare in una situazione a dir poco delicata. In soli due giorni il manto nevoso presente in paese è letteralmente scomparso, ma grazie all’impegno sinergico di tutti i volontari siamo riusciti a fare correre gli atleti senza il minimo intoppo». Alle sue parole hanno fatto eco quelle del presidente dell’Asd Caspoggio Raffaele Dorigatti: «Era la nostra prima volta a livello organizzativa in una gara scialpinistica federale e abbiamo esordito con una due giorni tricolore. Vorrei fare un plauso a questi nostri due giovani, Lorenzo e Giacomo per l’ottimo lavoro che hanno fatto».

Fonte Ufficio stampa Maurizio Torri www.sportdimontagna.com

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti