Campionati Mondiali Junior in Valmalenco (SO): per snowboard slopestyle e sci half pipe quattro ori in tre continenti

Di GIANCARLO COSTA ,

Sci Half Pipe (foto organizzazione)
Sci Half Pipe (foto organizzazione)

Una splendida giornata primaverile alpina, tra sole, neve e moltissimi appassionati sciatori che gremivano le piste di Chiesa in Valmalenco, ha fatto da cornice alle due gare dei Mondiali Junior disputate in contemporanea nella mattinata: lo Slopestyle Snowboard e l'Half Pipe Freestyle Ski.

Cornice ideale ed idilliaca che parrebbe frutto di un'attenta regia desiderosa di mostrare il meglio di questa Valle nel cuore delle Alpi Lombarde in ogni angolo del mondo, tanto da consegnare i quattro titoli in palio oggi in addirittura tre Continenti: la vecchia Europa ha registrato l'oro della tedesca Sabrina Cakmakli (Freestyle Ski Halfpipe) e quello dello svizzero Michael Schaerer (Snowboard Slopestyle); in America va il titolo femminile Snowboard Slopestyle con Hailee Mattingley (USA) ed addirittura dall'Oceania è giunto il neozelandese Beau-Jamees Wells per affermarsi come neo-campione di Freestyle Ski Halfpipe.

L'Half Pipe Freestyle Ski femminile vede, alle spalle di Sabrina Cakmakli (GER), l'argento della russa Elizavetta Chesnokova e il bronzo della statunitense Jeanee Crane-Mauzy; quarta l'olandese Isabelle Hanssen e quinta l'altra americana Mary Daubenschmidt (classe 1999, la più giovane delle finaliste).

La classifica maschile si completa, a seguire il neo-campione junior Beau-Jamees Wells (NZL), il secondo posto di Joel Gisler (SUI) e il terzo di Kalle Hilden (FIN); si fermano ai piedi del podio Jacob Beebe (USA, 4o), Finn Bilous (NZL, 5o) e Birk Irving (USA, 6o).

Nella premiazione dello Snowboard Slopestyle sono stati assegnati anche i premi speciali per gli “under 16” meglio classificati. Tra le Ladies, questo riconoscimento è andato alla finlandese Elli Pikkujamsa, classe 1999 e seconda alle spalle della vincitrice Halle Mattingley (USA), capace inoltre di mettere dietro di sé nella classifica Katie Omerod (GBR, 3a), la connazionale Henna Ikola (FIN, 4a), Chloe Sillieres (FRA, 5a) e Haille Soderholm (USA, 6a).

Finlandese anche il “best under 16” maschile nello Snowboard Slopestyle: Rene Rinnekangas, non sale sul podio, ma con il suo quinto posto conquista un significativo riconoscimento. La classifica di genere per la specialità assegna il titolo a Michael Schaerer (SUI), seguito da Rowan Coultas (GBR, argento), Stian Klevidal (NOR, bronzo), Lyon Farrel (NZL, 4o), Rene Rinnekangas (FIN, 5o) e Haakon Eilertsen (NOR, 6o).

Atleti premiati dai vertici sportivi FIS e FISI, del C.O. e dagli Amministratori Locali.

La presenza sui tracciati di gara e sul podio durante i momenti delle premiazioni del Coordinatore Freestyle Ski FIS Joseph Fitzgerald, del Delegato Tecnico FIS Snowboard Peter Krogoll, del Presidente della FISI Flavio Roda, del Presidente del C.O. Avv. Franco Vismara, nonché di numerosi Sindaci ed Autorità della Valmalenco e rappresentanti del mondo imprenditoriale turistico e non solo (Confindustria Sondrio e Consorzio Turistico di Sondrio e Valmalenco) non ha rappresentato oggi un semplice momento di “cerimoniale”.

Infatti, la consolidata sintonia di intenti che in questi anni ha permesso di sviluppare e specializzare la Valmalenco negli sport invernali rappresentati dal Freestyle Ski e dallo Snowboard è frutto di una capacità di collaborazione verso uno scopo: specializzare la località per offrire esperienze sportive e turistiche di tangibile qualità.

Un concetto che è stato ripreso dall'Avv. Franco Vismara (Presidente del Comitato Organizzatore e A.D. della FAB – Funivia al Bernina): “i responsabili FIS vedrebbero favorevolmente la creazione di un polo mondiale per lo Snowboard e per il Freestyle Ski in Valmalenco. Infrastrutture, servizi, logistica e la peculiare conformazione della Ski-Area rappresentano dei forti punti a favore per questo progetto, già sperimentato sul campo dalla ripetizione pluriennale degli appuntamenti mondiali junior. Il percorso sarà possibile se si manterranno uniti intenti e forze di tutte le parti in causa: dalle Istituzioni sportive a quelle amministrative, con il supporto degli operatori turistici della Valle. La FAB – Funivie al Bernina è già in prima fila, ma da soli non ce la potremmo fare, lungo questa strada che sembra stia dando soddisfazioni anche in termini di presenze”.

Flavio Roda, Presidente della FISI, ha espresso il proprio plauso alla manifestazione: “il doppio mondiale della Valmalenco è uno degli eventi più importanti sportivi che l'Italia ospiti in questo inverno 2013/14, in una località che per l'ottimale organizzazione ha già ricevuto il plauso delle Federazioni Internazionali, cui si aggiunge anche quello della FISI. Lo sport della neve sta procedendo con difficoltà, come molti altri aspetti del sistema Italia, ma sta tenendo e, in alcuni settori conosce anche trend di crescita; eventi come questo Mondiale aiutano sia nell'affermare e far crescere le discipline sportive, sia la visibilità di località che, come la Valmalenco, hanno dato tanto allo sci”

Dopo un giorno dedicato al training, martedì 1 aprile si disputeranno le qualifiche Snowboard Cross alle finali dell'indomani, 2 aprile.

Fonte Ufficio Stampa Valmalenco Freestyle Sky & Snowboard

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti