I campionati italiani di scialpinismo tornano in Trentino a dicembre a Vermiglio e Passo del Tonale

Di GIANCARLO COSTA ,

Logo campionati italiani scialpinismo Vermiglio Passo del Tonale
Logo campionati italiani scialpinismo Vermiglio Passo del Tonale

Vermiglio e il Passo del Tonale si apprestano a vestire l’elegante veste tricolore e ad ospitare i campionati italiani di scialpinismo specialità vertical, sprint e staffetta. L’evento è in programma il 12, 13 e 14 dicembre prossimi e sarà organizzato dal collaudato staff dello sci club Brenta Team, che per l’importante weekend di gare si avvarrà della collaborazione di Ski Alp Val di Sole, Società Impianti Presena, Pro Loco di Vermiglio e SAT di Vermiglio.

Si tratta del giusto premio per l’apprezzata società trentina, che il mese scorso si è confermata la migliore realtà d’Italia nella disciplina dello scialpinismo, in vetta alla graduatoria nazionale ufficializzata dalla Federazione Italiana Sport Invernali.

L’organizzazione della rassegna tricolore è il giusto riconoscimento all’impegno e agli sforzi profusi dal sodalizio trentino, che avrà l'onere e l’onore di allestire il primo grande appuntamento della stagione, alla presenza di tutti i big della specialità delle categorie Cadetti, Junior, Espoir, Senior e Master, con i trentini attesi protagonisti. Su tutti, spiccano i forti portacolori della società organizzatrice, che tra i tanti può contare sui giovani talenti Davide Magnini di fresco passaggio nella categoria junior e Federico Nicolini inserito quest'anno nella nazionale della nuova categoria espoir.

Sarà poi presente l'intera nazionale italiana che da pochi mesi ha iniziato un nuovo percorso sotto la guida del direttore tecnico Stefano Bendetti e dell'allenatore Davide Canclini. Al Tonale sono dunque attesi i fuoriclasse azzurri Robert Antonioli, Michele Boscacci, Matteo Eydallin, Lorenzo Holzknecht, Pietro Lanfranchi, Manfred Reichegger, Denis Trento, Elisa Compagnoni, Martina Valmassoi, Luca Faifer, Nadir Maguet, Alessandra Cazzanelli, Martina De Silvestro, Valentino Bacca, Pietro Canclini, Erik Pettavino, Giulia Compagnoni, Alba De Silvestro, Giorgia Dalla Zanna Erica Rodigarim, Denis Trento, Filippo Barazzuol, Thomas Martini, Birgit Stuffer, Katia Tomatis, Federica Osler, Corinna Ghirardi e il detentore della Coppa del mondo Damiano Lenzi.

Ad aprire il programma gare, nella giornata di venerdì 12 dicembre, sarà la gara sprint, una specialità che farà il proprio esordio assoluto ai campionati italiani.

Il comitato organizzatore presieduto da Lodovico Magnini presenterà una novità nella novità, come spiegato dal direttore di gara e responsabile del settore sci alpinismo della Fisi trentina Rino Pedergnana. «La gara, in programma sulla pista Valena del Passo del Tonale, interesserà anche lo snowpark e si annuncia particolarmente spettacolare - spiega Pedergnana -. Il tracciato prevede una salita con 80 metri di dislivello, un tratto da percorrere a piedi e successiva discesa, per un tempo di percorrenza complessivo non superiore ai 3’30”. La formula rispecchia quella delle sprint dello sci di fondo, con qualificazioni e successive batterie ad eliminazione. Lo scialpinismo nel suo senso più stretto è visto sulle grandi distanze, ma questo format ha le potenzialità necessarie per poter ambire a entrare nel programma olimpico nel 2022. Il futuro è questo».

Sabato 13 dicembre, invece, sarà la volta della gara Vertical, che è in programma sulla pista Valbiolo-Contrabbandieri, mentre a chiudere il weekend dei campionati italiani toccherà alle staffette, che andranno in scena nel paese di Vermiglio domenica 14 dicembre. Una scelta altamente spettacolare e ideale per il pubblico. «Il percorso della staffetta, neve permettendo, verrà ricavato nel centro del paese di Vermiglio - aggiunge Pedergnana - Una soluzione ideale per garantire spettacolarità e visibilità a questo tipo di gara e per portare lo sci alpinismo in mezzo alla gente. Qualora dovessero esserci problemi di neve, invece, la gara verrà disputata sulla stessa pista della prova sprint».

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti