Campionati Italiani Sci Freestyle in Valmalenco (SO): a Deborah Scanzio e Giacomo Matiz gli ultimi ori assegnati nelle Moguls, Ferioli Campione Giovani.

Di GIANCARLO COSTA ,

Dual Moguls_Assoluti_FISI 2013_Valmalenco (foto organizzazione)
Dual Moguls_Assoluti_FISI 2013_Valmalenco (foto organizzazione)

Le 'gobbe' della Valmalenco chiudono in bellezza, con una gara combattuta, il lungo programma di eventi sportivi che ha visto impegnato tutto il comprensorio sciistico e turistico da un mese, per mettere a disposizione di oltre mille atleti (di cui circa 350 solo per gli Italiani) ogni accorgimento tecnico e logistico affinché le loro energie siano concentrate serenamente ed unicamente nella propria prestazione sul campo.

La gara di oggi, domenica 7 aprile, ha visto quindi una conclusione di altissimo profilo, con una serrata battaglia sia per la vittoria di giornata, ma anche per i titoli Italiani e Svizzeri assoluti “Moguls” in palio.

Deborah Scanzio e Giacomo Matiz hanno conquistato il titolo Tricolore, replicando quello ottenuto 24 ore prima nelle “Dual Moguls”, così come ha fatto Luca Ferioli (Freestyle Club Livigno ASD) registrando un terzo posto Assoluto che gli vale anche il secondo titolo “Giovani” in due giorni.

Nei due podii maschili, spartizione dei gradini tra US Aldo Moro Paluzza (UD) e Freestyle Club Livigno ASD (SO – con Galli e Ferioli), i cui atleti non hanno lasciato briciole per nessuno.

DUAL MOGULS – ASSOLUTO LADIES

1. Deborah Scanzio – 2. Camilla Bledig

DUAL MOGULS – ASSOLUTO MEN

1. Giacomo Matiz - 2. Simone Galli – 3. Luca Ferioli

DUAL MOGULS – GIOVANI MEN

1. Luca Ferioli - 2. Federico Vernier – 3. Davide Zanier

Le stesse gare hanno assegnato anche i titoli Svizzeri assoluti di specialità, conquistati da Nicole Gasparini (Ladies) e Fabio Gasparini (Men), che per la cronaca si è aggiudicato anche la vittoria della gara. I due campioni rossocrociati, con tutti i loro compagni di squadra, trovano all'Alpe Palù una seconda casa per allenamenti infra-stagionali e la scelta di organizzare qui la significativa competizione nazionale ne sottolinea il valore che li lega alla Valmalenco.

Mentre la Ski-Area dell'Alpe Palù entra nella sua ultima settimana di attività prima della chiusura prevista il prossimo 14 aprile, il Comitato Organizzatore ed il Consorzio Turistico tracciano un primo bilancio che parla di soddisfazione per la ricaduta che in termini di presenze, comunicazione e indotto i grandi eventi Snowboard & Freestyle 2013 hanno avuto sul territorio.

Si stima un primo dato di oltre diecimila presenze dirette generate da atleti e team tecnici, più quelle 'indirette' di supporter, familiari ed accompagnatori, evidente sostegno all'andamento del bilancio turistico invernale di località, mentre la comunicazione ha raggiunto capillarmente e quotidianamente decine di migliaia di persone grazie alle pagine Facebook ed al canale Youtube voluti già a partire da tre anni fa dal Consorzio Turistico di Sondrio e Valmalenco, per affiancare le decine di media 'tradizionali' (stampa, TV, radio) accreditati e presidiati.

Fonte Ufficio Stampa Valmalenco Freestyle Sky & Snowboard

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti