Campionati Italiani Assoluti di fondo in Val di Fiemme: sabato 22 dicembre in palio i titoli 10 km femminile e 15 km maschile TL

Di GIANCARLO COSTA ,

Elisa Brocard (foto Newspower)
Elisa Brocard (foto Newspower)

Descrivere in poche righe quello che la trentina Val di Fiemme ha fatto e continua a fare per gli sport nordici nel nostro Paese è sicuramente impresa ardua. Campionati del Mondo di Sci Nordico: due in archivio e il terzo in arrivo tra due mesi e mezzo. Gare di Coppa del Mondo: oltre 120 dai primi anni ’90 ad oggi. Il Tour de Ski con le finali tra Lago di Tesero e la Final Climb del Cermis dal 2007, e in rampa di lancio nel weekend dell’Epifania. La Marcialonga, che a fine gennaio prossimo festeggia la 40.a edizione. Il Trofeo Topolino di fondo, che a gennaio soffierà su 30 candeline.

Ma la stagione del fondo 2012/2013, proprio in concomitanza con l’inizio dell’inverno sul calendario, comincerà ufficialmente sabato 22 dicembre con i Campionati Italiani Assoluti di Fondo nello stadio iridato di Lago di Tesero. In griglia sono attesi tutti gli specialisti della tecnica libera, visto che si assegnano i tricolori nelle gare di 10 km femminile e 15 km maschile. Clara, Moriggl, Pasini, Brocard e De Martin Topranin sono stati protagonisti dell’ultima edizione, ma la battaglia sarà senz’altro aperta a molti altri, dato che poche settimane più tardi, proprio a Lago, andranno in scena i Campionati del Mondo, e l’evento pre natalizio cade in maniera perfetta per piazzare le proprie candidature alla convocazione di febbraio.

L’organizzazione dei Campionati Italiani Assoluti di Lago di Tesero è affidata all’ASD Cauriol di Ziano di Fiemme che, in oltre 60 anni di storia, vanta altre quattro edizioni di tricolori - tra il 1962 e 1998 – e sfogliando gli annali delle precedenti manifestazioni ci si imbatte in nomi che hanno fatto la storia del fondo nel nostro paese. L’edizione del 1962 fu firmata, tra gli altri, dall’oro di Grenoble ’68 Franco Nones (staffetta), da Giulio Deflorian (30 km) e da Marcello De Dorigo (15 km). Nel 1976 è la seconda volta degli Italiani e l’ASD Cauriol si avvale della collaborazione delle “vicine” US Dolomitica di Predazzo e US Cornacci di Tesero. Della terza edizione degli Italiani in Val di Fiemme, dodici anni più tardi, non si possono non ricordare i duelli tra Manuela Di Centa e Bice Vanzetta, con la prima a portarsi a casa sia la 20 km che la 5 km, mentre Giorgio Vanzetta si laureava campione nella 15 km. Nel 1998 l’ASD Cauriol cala il poker e Gabriella Paruzzi fa tris di vittorie (5 e 15 km TC e 10 km TL), mentre al maschile Fulvio Valbusa si impone nella 10 km TC e nella 15 km TL. Tanti altri “big” del fondo presenziarono all’edizione del cinquantennale dalla nascita dell’ASD Cauriol, come Marco Albarello, Fabio Maj, Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer, Cristian Zorzi, Sabina Valbusa, Guidina Dal Sasso e Antonella Confortola.

Ora l’ASD Cauriol guarda alla quinta volta dei Campionati Italiani Assoluti il 22 dicembre, dove saranno ammessi in gara atleti FISI di categoria Under23, Giovani e Senior, ovviamente sia maschile che femminile. La società che avrà totalizzato il miglior punteggio riceverà il “Trofeo Federico Deflorian”, dedicato a uno dei più grandi specialisti degli anni Cinquanta e cittadino di Ziano di Fiemme.

Nella giornata di domenica 23 dicembre, sempre a Lago di Tesero, si terrà anche una gara promozionale nazionale sprint, il “Trofeo Fabio Canal”.

Le nevicate nei primi giorni di dicembre e di queste ore hanno imbiancato a dovere le montagne della Val di Fiemme e, grazie alle temperature rigide, i cannoni per la produzione di neve artificiale stanno lavorando a pieno ritmo nello stadio. Dovrebbero arrivare nuove perturbazioni durante la prossima settimana e Lago di Tesero sarà ancor più “bianca” per il 22 dicembre, quando indosserà anche un nuovo scintillante tricolore.

Info: www.cauriol.it

Fonte ufficio stampa Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti