Campionati Italiani Assoluti 10 e 15 km a Lago di Tesero (TN): a Roland Clara e Virginia De Martin Topranin i titoli tricolori di Fondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Virginia De Martin Topranin festeggia così il titolo Italiano (foto Newspower)
Virginia De Martin Topranin festeggia così il titolo Italiano (foto Newspower)

In Val di Fiemme “prove generali” di Campionato del Mondo in occasione dei Campionati Italiani Assoluti di sci di fondo, sulle rinnovate piste (3,3 km per le donne e 3,750 per i maschi) dello Stadio del Fondo di Lago di Tesero con l’organizzazione dell’ASD Cauriol di Ziano.

Alla vigilia erano pochi i dubbi sui vincitori, e in effetti i due atleti più in forma del momento, Roland Clara e Virginia De Martin Topranin, si sono messi al collo un oro molto importante in questa stagione “mondiale”. Per il secondo e terzo posto invece qualche piacevole novità, soprattutto per un ritrovato Valerio Checchi, ottimo secondo davanti ad Hofer che in molti ritenevano un possibile vincitore, e tra le donne Marina Piller (2.a) e Veronica Cavallar (3.a).

Giornata con cielo azzurro, temperatura intorno alla zero ed anche con una buona presenza di pubblico, tra cui anche l’ex direttore della Coppa del Mondo Jürg Capol. 

Distanze di 10 km per le femmine (3 giri) e 15 km per i maschi (4 giri), utili anche ad direttore agonistico Silvio Fauner per valutare lo stato di forma degli azzurri in vista dell’imminente Tour de Ski che si concluderà, come sempre, in Val di Fiemme con la due giorni del 5 e 6 gennaio.

Partenza alle 10.00 per la prima delle ragazze (gara individuale), con un testa a testa, all’inizio, tra Virginia De Martin Topranin e Debora Agreiter, e con la giovane poliziotta Ilaria Debertolis a ruota. Ma dal secondo giro hanno messo il turbo sia Marina Piller che Veronica Cavallar, tanto da avvicinarsi alla bellunese. Virginia De Martin Topranin aveva comunque un ritmo nettamente superiore e andava a concludere con un tempo di 25’24, che sulla pista decisamente impegnativa della Val di Fiemme significa davvero una buona performance.

Marina Piller chiudeva a 13”5 e spediva in terza posizione provvisoria Ilaria Debertolis, arrivata poco prima con 15’6” dalla vincitrice. Poi era la volta della trentina Veronica Cavallar che sprintava sul traguardo “iridato” e per un’inezia (1/10) conquistava il bronzo ai danni della Debertolis. Nel finale la Agreiter calava leggermente e finiva quinta. Solo settima la campionessa uscente, Elisa Brocard, preceduta anche da Lucia Scardoni.

Alle 11.00 toccava ai maschi. Nel primo giro erano i giovani a staccare i migliori tempi, i due Clementi e Noeckler, ma quando era ora di stabilire le gerarchie tricolori Clara, Hofer, Checchi e Moriggl cominciavano a segnare intermedi e tempi sul giro di tutto rispetto.

Clara si confermava nettamente il migliore (e dire che ha corso con un problema ad una costola) con 32’58, ma chi veramente faceva faville era Valerio Checchi, che sorprendeva tutti con un significativo ed importante (ma non solo per lui) secondo posto a soli 5”8 dal vincitore. Il terzo posto se lo giocavano Moriggl (a 18’1) e David Hofer, con quest’ultimo che, partito poco dopo, aveva la meglio e chiudeva 3° a 14” da Clara.

Un concreto Fabrizio Clementi ha centrato il quinto posto, a pari merito con Giorgio Di Centa.

Noeckler dopo la sfuriata iniziale chiudeva all’8° posto dietro Fabio Santus.

Buone nel complesso le sensazioni dei migliori, apprezzamenti per la pista che “meglio di così non si poteva fare – ha detto Clara – sembra fatta apposta per me, salite lunghe ma non durissime, pochi piani e molto nervosa”.

Anche Virginia De Martin Topranin era molto soddisfatta della sua prestazione: “sinceramente non me l’aspettavo, sto preparando il Tour de Ski, sono in un periodo di carico e dunque questo successo, preziosissimo, era inatteso”.

Ben distribuite le medaglie, Fiamme Gialle, Forestale e Carabinieri al maschile, “doppietta” Forestale e Fiamme Gialle al femminile.

Silvio Fauner si è lasciato scappare un’indiscrezione sulla formazione per il Tour de Ski che, sebbene non ancora ufficiale, dovrebbe includere Clara, Checchi, Hofer, Moriggl, Di Centa, Noeckler, Scola e Pellegrino per i maschi e De Martin Topranin, Piller, Cavallar, Debertolis e Agreiter per le femmine. C’è ancora qualche posto per le ragazze, domani ci dovrebbe essere l’ufficializzazione.

Intanto il “test” in Val di Fiemme è riuscito, un plauso anche all’organizzazione dell’ASD Cauriol per una gara che ha centrato l’obiettivo.

Info: www.cauriol.it

Classifica assoluta 15 km TL maschile:

1 Clara Roland Gs Fiamme Gialle 32'58.5; 2 Checchi Valerio Cs Forestale 33'04.3; 3 Hofer David Cs Carabinieri 33'12.5; 4 Moriggl Thomas Gs Fiamme Gialle 33'16.6; 5 Clementi Fabrizio Cs Carabinieri 33'30.7; 5 Di Centa Giorgio Cs Carabinieri 33'30.7; 7 Santus Fabio Cs Carabinieri 33'33.6; 8 Noeckler Dietmar Gs Fiamme Oro 33'34.1; 9 Pasini Fabio Cs Esercito 33'35.1; 10 Zorzi Cristian Gs Fiamme Gialle 33'41.0

Classifica assoluta 10 km TL femminile:

1 De Martin Topranin Virginia Cs Forestale 25'24.2; 2 Piller Marina Cs Forestale 25'37.7; 3 Cavallar Veronica Gs Fiamme Gialle 25'39.7; 4 Debertolis Ilaria Gs Fiamme Oro 25'39.8; 5 Agreiter Debora Cs Carabinieri 25'40.2; 6 Scardoni Lucia Gs Fiammegialle 26'10.0; 7 Brocard Elisa Cs Esercito 26'18.0; 8 Pellegrini Sara Gs Fiamme Oro 26'19.6; 9 Confortola Antonella Cs Forestale 26'40.5; 10 Antonelli Barbara Gs Fiamme Oro 27'26.5

Classifica Under23 15 km TL maschile

1 Clementi Fabio Cs Carabinieri 33'43.0; 2 Bertolina Mirco Cs Forestale 34'12.0; 3 Muller Claudio Cs Forestale 34'26.4; 4 Roncador Mario Gs Fiamme Gialle 34'36.6; 5 Nizzi Enrico Cs Esercito 34'50.6

Classifica Under23 10 km TL femminile

1 Agreiter Debora Cs Carabinieri 25'40.2; 2 Scardoni Lucia Gs Fiamme Gialle 26'10.0; 3 Laurent Greta Gressoney Monte Rosa 27'32.9; 4 Roncari Debora Cs Carabinieri 27'37.3; 5 Zanon Stefania Cs Forestale 27'57.1

Fonte Ufficio Stampa Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti