Bufera doping sui Mondiali di Seefeld: 9 arresti con 5 atleti

Di GIANCARLO COSTA ,

Gli austriaci Max Hauke e Dominik Baldauf arrestati per doping (foto fasterskier)
Gli austriaci Max Hauke e Dominik Baldauf arrestati per doping (foto fasterskier)

Sembra di essere tornati ai tempi dello scandalo doping Festina al Tour de France del 1998, con il mostro “doping” sbattuto in prima pagina. E’ successo ieri al Campionati Mondiali di sci di fondo in svolgimento in Austria a Seefel.
Il raid della polizia ha portato all’arresto di nove persone, cinque delle quali atleti. Uno di questi è stato preso in flagranza di reato, mentre si stava iniettando il doping in un braccio. Sono stati fermati gli austriaci Max Hauke e Dominik Baldauf - sesti lunedì nella team sprint ai Mondiali di Seefeld - e due estoni, Karel Tammjarv e Andreas Veerpalu. Quest’ultimo, in gara ai Giochi di PyeongChang, è il figlio di Andrus, due volte oro olimpico, assolto per insufficienza di prove nel 2013 dal Tas in merito a un caso di doping. La polizia austriaca ha rivelato anche alcuni dettagli sugli altro quattro uomini arrestati: si tratta di un medico che opera nella città tedesca di Erfurt e di tre suoi collaboratori. Il nome del quinto atleta fermato è forse quello più conosciuto. Si tratta del kazako Alexei Poltoranin, quattro partecipazioni ai Mondiali e due bronzi iridati nella 50 km e nella sprint a squadre di Val di Fiemme 2013, non era tra i partenti della 15 km di mercoledì.

Era dai tempi di Torino 2006, in cui i Carabinieri arrestarono l’allenatore della squadra austriaca e alcuni elementi del team, che non c’era un caso doping così altisonante, tale da far parlare tutti i media nazionali, anche quelli che normalmente non sanno nemmeno cos’è lo sci di fondo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti