Brenta de Not a Madonna di Campiglio (TN): il ritorno di Daniele Cappelletti al maschile, nella gara femminile vince Maddalena Wegher

Di GIORGIO PESENTI ,

Partenza Brenta de not (foto news.giudicarie.com)
Partenza Brenta de not (foto news.giudicarie.com)

Di Giorgio Pesenti

Venerdi 24 gennaio, in notturna a Madonna di Campiglio, si è svolto il “Brenta de not memorial Gregori Corrado” con una folta partecipazione, 440 gli scialpinisti al via presso la telecabina Spinale, gara lunga 4,3 km per un dislivello di 600 metri, fino al rifugio Chalet Fiat.

Eccezionale la prestazione di Daniele Cappelletti che con 30’ netti riesce a migliorare il suo record su questo tracciato di 30”. Anche perché non si è ancora ristabilito al 100% dallo sfortunatissimo infortunio (rottura del coccige) patito alla fine di agosto nella skymarathon Red Rock di Vezza d’Oglio. L’aquila dell’Adamello Daniele Cappelletti aveva iniziato la stagione di skyrunning 2013 con lo stupendo successo nella ecomarathon Rumena di Moieciu de Sus migliorando sensibilmente il record di questa marathon; poi è iniziata la sfortuna nera, a Zegama, nella discesa finale ha battuto violentemente la schiena e nonostante il 9° posto assoluto nella gara dell’Aizkorri le gambe e la schiena di Daniele hanno iniziato ad avere un continuo indolenzimento, fino alla rottura a Vezza della parte finale della schiena. E dopo un lungo periodo a letto e molti mesi senza mai allenarsi ecco l’inaspettata rinascita agonistica 2014 già alla prima del nuovo anno con la vittoria a Madonna di Campiglio, un successo meritatissimo!

Al secondo posto si è classificato Marco Facchinelli del team Bogn da Nia in 30’30”, 3° Pedergnana Nicola Brenta team 30’38”, 13° l’aquila Bianchi Filippo 34’13”.

Prima tra le dame Wegher Maddalena team Brenta 37’38”, 2^ Menapace Emma 39’17” team Brenta, 3^ Tait Daniela 43’10” sky team Val di Non.

  • Sono nato a Brembilla, nel bergamasco, e ora vivo a Almenno San Salvatore. Dal 2004 sono presidente della Valetudo skyrunning e collaboro con il network OutdoorPassion dal 2011.



Può interessarti