Bràulio Vertical Tour 2013, a Livigno il gran finale

Di GIANCARLO COSTA ,

BVT_LIVIGNO
BVT_LIVIGNO

E’ un finale assolutamente inedito ma decisamente intrigante quello che ha in programma il ‘Bràulio Vertical Tour 2013’. Perché per chiudere in bellezza sono stati previsti due appuntamenti ravvicinati in Valtellina, visto che dopo quello di Bormio il 9 e 10 marzo la finalissima sarà sulle nevi di Livigno il 13 e 14 marzo. E quello di Livigno sarà un appuntamento speciale perché è sempre uno dei più seguiti e appassionanti, ma soprattutto il Contest finale si terrà su un kicker speciale posto alla partenza degli impianti di Carosello 3000, per una gara che prevede premi in denaro sostanziosi.

Un Contest, quello del 14 marzo (in tarda mattinata), che vedrà al via alcuni tra i migliori snowboarders e freeskiers non solo nostrani a cominciare da quelli della neonata nazionale azzurra di Slopestyle che sta partecipando alla Coppa del Mondo di specialità e che punta sulle Olimpiadi di Sochi 2014. Così in gara troveremo gli azzurri del Freeski come Denis Battisti (campione del Tour nel 2012) e Christof Schenk, che quest'anno hanno già esordito anche in Coppa del Mondo, sfidati da atleti di primissimo piano come Yuiri Silvestri, Emanuele Galli, Stefano Mascetti, Giulio Dioli, Simone Canal, Simone Arnaud, Giulio Dioli, Ian Rocca, Patrick Fritjofsson, Stefano Sciuto e molto probabilmente il francesino Paul-Eric Faure. Nello snowboard duello di altissimo livello tra il mantovano Marco Donzelli, vincitore del Tour un anno fa e azzurro in Coppa del Mondo, e Nicola Dioli che è atleta nazionale Futurfisi e quest'anno ha già due terzi posti in Coppa Europa. Con loro anche Emil Goranov, Nadir Galli, Nicola Dioli, Matteo Zappaterra, Mauro Bisol e in occasione della finale anche il valsusino Martin Russo, vincitore della tappa di Prato Nevoso in questo 2013.

Questo sarà solo uno dei molti appuntamenti in programma per una due giorni che si annuncia imperdibile grazie all’organizzazione del ‘Bràulio Vertical Tour 2013’ che lavorerà assistita dai referenti locali. Infatti per due giorni l’enorme Villaggio del Tour farà bella mostra di sé al via degli impianti in zona Carosello 3000 alla partenza cabinovia Livigno Centro – Tagliede, il meglio che possa offrire Livìgno per lo sci e lo snow. In prima fila anche a Livigno nel Villaggio, aperto dalle 9 del mattino sino alle 16.30, ci sarà l’Amaro Bràulio per il quale si tratta di un ritorno a casa visto che è originario proprio della Valtellina. Nel suo enorme stand si potrà provare sia in versione calda tipo punch, che ghiacciato. Ma arriverà anche nei rifugi, grazie alle ‘bràuline’, le hostess che sono una delle risorse aggiunte per il Tour e sono capaci di raggiungere il pubblico anche nei rifugi. Da non perdere anche l'après ski dalle 17.30 alle 19.30 di mercoledì 13 marzo al Ristorante Bar Tagliede, proprio di fronte al Villaggio mentre l'appuntamento serale con la ‘Bràulio Vertical Night’, con buona musica e ottime degustazioni, comincerà attorno alle 23 al Pub Il Bivio (via Plan 422).

Fonte UFFICIO STAMPA BRÀULIO VERTICAL TOUR 2013

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti