Associazione Travel For Others Onlus - Progetto "una Scuola Per L'ambiente In Himalaya

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura Kakami hill
apertura Kakami hill

Riceviamo e pubblichiamo il documento consuntivo dell'attività dell'Associazione Travel For Others Onlus e il progetto "Una scuola per l'ambiente in Himalaya".

ATTIVITÀ SVOLTE

Il progetto "Una scuola per l'ambiente in Himalaya", può essere ripercorso dalle sue origini ad oggi lungo le principali azioni che sono state effettuate, divisibili nelle seguenti cinque tipologie di intervento:

1. Progettazione partecipata con le comunità locali: in ogni fase del progetto sono state dedicate risorse per progettare gli interventi partendo dai bisogni delle comunità locali.

2. Sostegno diretto alle istituzioni scolastiche e alle comunità locali: ogni anno sono stati pagati stipendi e borse di studio agli studenti delle scuole primarie di Thame e Thamo e della scuola secondaria di Khu­mjung tramite un fondo gestito direttamente dai comitati delle scuole.

3. Formazione naturalistica ed ecologica di insegnanti e studenti: A partire dal 2006 sono stati attivati corsi di educazione ambientale prima per insegnanti e poi per studenti, con la inaugurazione di una aula apposita.

4. Valorizzazione del territorio per sviluppo di un turismo consapevole e responsabile: grazie al lavoro svolto nelle scuole e con le famiglie sono stati preparati dei sentieri storico-ambientali sia sotto l'aspetto di tracciatura sia per la valorizzazione del patrimonio storico-ambientale della valle, lavoro compendiato in una guida.

5. Costruzione della scuola ad alto profilo ecologico con un centro per l'educazione ambientale: dal 2007 è stato individuato un terreno e un progetto che unisce le attività di trekking e viaggio responsabile con quelle di formazione ambientale e di guida professionale.

Attività svolte per periodi

2003-2004

La TFO Onlus è attiva in Nepal dal 2003. In particolare a partire dal 2003-2004 ci si è limitati a conosce­re la realtà locale attraverso un progetto di contributo all'educazione scolastica primaria e secondaria: pagamento dello stipendio annuale di 2 insegnanti per la scuola primaria di Thame e costituzione di un fondo finalizzato alle borse di studio per gli studenti residenti nella Valle di Thame che devono recarsi alla scuola secondaria di Khumjung per proseguire gli studi.

Sin dall'inizio gli orientamenti didattici ed educativi auspicati sono stati all'insegna delle tematiche natu­ralistiche, ambientali, ecologiche e di cultura locale.

Le uniche due scuole esistenti (villaggi di Thame e Thamo) sono state costruite dalla Fondazione Edmund Hillary tra il 1967 e il 1974 e non hanno mai goduto di particolare appoggio istituzionale. Per questo la TFO ha ritenuto prioritario iniziare ad appoggiarne lo sviluppo, ritenendo la scuola e la formazione un elemento fondamentale per la crescita della comunità locale, tramite un'opera di cooperazione e di aiuto concreto rispettosa della autonomia locale.

2005

Progettazione partecipata con le comunità locali

>> Dibattito e confronto con la comunità locale, in particolare con gli insegnanti e studenti delle scuole primarie dei villaggi di Thame e Thamo, in relazione alla possibilità di realizzare stages di formazione e di educazione ambientale all'interno delle scuole.

>> Attiva collaborazione con l'Università di Torino, che si concretizza nella stesura di una elaborata re­lazione su basi teoriche, piano concreto di attuazione e aspettative; obiettivo: organizzare uno stage sul posto della durata di ca. 2 mesi (che prevede l'invio di collaboratori della Università nella Valle di Thame).

>> Avvio quindi della concreta collaborazione con il Dipartimento di Scienze Merceologiche Facoltà di Economia e Commercio dell'Università di Torino, in particolare con il prof. Riccarlo Beltramo e il suo staff, finalizzata a determinare un piano di attività di formazione ed educazione ambientale per il contesto della valle di Thame.

>> Progettazione di 2 attività pratiche:

a. tracciatura di sentieri ambientali

b. progetto acqua potabile

Entrambi da fare rientrare negli insegnamenti scolastici quali aspetti pratico-esperienziali di educazione ambientale.

Sostegno diretto alle istituzioni scolastiche e alle comunità locali

>> Continua il contributo annuale per due insegnanti (coinvolti 90 studenti nella scuola di Thame e 40 studenti nella scuola di Thamo)

>> Creazione di un fondo per gli studenti della valle di Thame della scuola superiore Khumjung, finaliz­zato a coprire le spese di vitto e alloggio fuori dalla famiglia e le spese scolastiche (coinvolti circa 15-20 studenti)

Valorizzazione del territorio per sviluppo di un turismo consapevole e responsabile

>> Si tiene la 2° ed. Friendship Everest Skyrace (la prima si era svolta nel Novembre 2003), evento sportivo di corsa in montagna che unisce i valori dello sport a quelli della solidarietà; vi partecipano 300 atleti locali e 37 internazionali; i soldi raccolti anche attraverso svariati gemellaggi con gare e alcune scuole in Europa servono al sostegno delle scuole di Thame e Thamo.

2006

Progettazione partecipata con le comunità locali

>> 1° bozza di tracciatura di 4 sentieri ambientali a seguito di vari sopralluoghi: 3 intorno al villaggio di Thame (sentiero dei monasteri, sentiero della valle di Thengbo; sentiero del Sundur Peak) ed uno a Thamo (poi cancellato per rispettare alcuni luoghi di culto religioso)

Sostegno diretto alle istituzioni scolastiche e alle comunità locali

>> Continua il contributo annuale per due insegnanti (coinvolti 84 studenti nella scuola di Thame e 37 studenti nella scuola di Thamo).

>> Continua il sostegno tramite il fondo per gli studenti della valle di Thame che devono recarsi nella scuola superiore Khumjung, finalizzato a coprire le spese di vitto e alloggio fuori dalla famiglia e le spese scolastiche (coinvolti circa 20 studenti).

Valorizzazione del territorio per sviluppo di un turismo consapevole e responsabile

>> Inizio della prima tracciatura sul terreno, con la definizione di 19 punti di osservazione nel sentiero dei monasteri a Thame, il primo e il più lungo dell'intero progetto; tracciatura e mappatura degli altri due sentieri.

>> Lungo ed esteso lavoro nelle classi delle due scuole per definire la parte descrittiva di ogni punto di osservazione dei sentieri ambientali intorno al villaggio di Thame; direttamente coinvolti studenti, inse­gnanti e alcuni membri delle famiglie, scrivono in inglese tutto ciò che sanno a riguardo dei dintorni delle soste, delle tradizioni locali e della toponomastica.

>> Progettazione e redazione (editing più impaginazione grafica) della Guida dei 4 sentieri, concepita come guida turistica da pubblicare in Europa e Nepal (versione italiana e versione inglese). La guida non è ad oggi ancora stata pubblicata per via sia della definizione del giusto percorso di ogni sentiero, sia perché i fondi per la stampa non sono ancora stati reperiti

Formazione naturalistica ed ecologica di insegnanti e studenti

>> Effettuazione nei mesi di ottobre e novembre di 60 giorni di stage ambientale articolato in due mo­menti: una prima parte di formazione del corpo docenti di entrambe le scuole nell'orario extra-scolastico; una seconda parte di attività teorico-pratiche durante le ore di lezione pomeridiane; lo staff responsabile della formazione è costituito dalla dott.ssa Alessandra Giovinazzo (assistente del dipartimento di scienze merceologiche, in qualità di coordinatrice), da CB Dahal (insegnante della scuola di Thame e responsabile delle attività ambientali per la TFO nella Valle di Thame) e da Mendok Lama Sherpa (guida e interpre­te).

2007

Progettazione partecipata con le comunità locali

>> Identificazione della concreta possibilità di dare seguito alle attività inaugurate nella valle di Thame all'interno di un progetto più concreto, ampio e duraturo, quale quello della costruzione di una scuola de­dicata alle attività preminentemente ambientali e naturalistiche e alla formazione professionale di guide escursionistiche e ambientali nepalesi.

Sostegno diretto alle istituzioni scolastiche e alle comunità locali

>> Continua il contributo annuale per due insegnanti (coinvolti 87 studenti nella scuola di Thame e 32 studenti nella scuola di Thamo).

>> Continua il fondo per gli studenti della valle di Thame che devono recarsi alla scuola superiore Khu­mjung; spese di vitto e alloggio fuori dalla famiglia e spese scolastiche (coinvolti 18 studenti).

Formazione naturalistica ed ecologica di insegnanti e studenti

>> Prosecuzione delle attività di educazione ambientale in forma autonoma da parte del corpo docen­te delle scuole di Thame e Thamo; questi insegnanti erano stati formati nel corso dello stage dell'anno precedente

>> Allestimento di un'aula per le attività ecologiche ed ambientali nella scuola di Thamo (staff di forma­zione composto dai maestri CB Dahal e Pasang) destinata ai bambini più piccoli (età 4-10).

Valorizzazione del territorio per sviluppo di un turismo consapevole e responsabile

>> Prosecuzione dello studio sui sentieri, disegni, commenti scritti in merito al progetto Thame Environ­mental Trail con gli studenti della scuola di Thame e i loro insegnanti.

>> Seconda fase d'impaginazione ed editing della guida sentieri naturalistici e ambientali nella valle di Thame

>> 3° ed. Friendship Everest Skyrace, evento sportivo di corsa in montagna che unisce i valori dello sport a quelli della solidarietà; vi partecipano 180 atleti locali e 42 internazionali; i soldi raccolti sono servono sempre al sostegno delle scuole di Thame e Thamo.

Costruzione della scuola ad alto profilo ecologico con un centro per l'educazione ambientale

>> Scelta del terreno e avvio delle trattative d'acquisto a Kakani (25 km a nord-ovest di Kathmandu, Regione del Langtang), per costruire il centro-scuola di educazione ambientale (dicembre 2007); questo nuovo progetto viene pensato per dare sbocco concreto al grande volume di energie e risorse profuse nella Valle di Thame per l'educazione ambientale e il turismo responsabile; lì infatti una lunga serie di difficoltà logistiche e di collegamento (non vi è copertura telefonica ed Internet) rende improbabile il mi­gliore sviluppo dei progetti avviati - si ricorda per inciso che Thame è a 3900 metri di quota nel mezzo della catena himalayana e si può raggiungere solo a piedi, con circa 3-4 giorni di marcia da Lukla, loca­lità dove sorge un piccolo aeroporto turistico (senza il volo aereo i giorni di marcia per arrivare a Thame diventano circa 10)

2008

Progettazione partecipata con le comunità locali

>> Definizione in via conclusiva degli accordi di partnership per il progetto "Thame Environmental Trail" con 2 importanti Istituzioni: il Sagarmatha National Park e l'UNESCO World Heritage nella sede di Parigi; la partnership ed il riconoscimento dell'Unesco conferiscono al progetto un valore assoluto

>> Identificazione definitiva della località di Kakani, in montagna ma vicina alla capitale, come luogo ideale per la costruzione della scuola e del centro di educazione ambientale. Avvio dell'acquisto di circa 16.000 metri quadri di terreno collinare terrazzato.

Sostegno diretto alle istituzioni scolastiche e alle comunità locali

>> Valutazione di pagamento di altro personale insegnante nelle 2 scuole della valle di Thame.

>> Prosecuzione del fondo studenti dalla valle di Thame alla scuola Superiore di Khumjung.

Valorizzazione del territorio per sviluppo di un turismo consapevole e responsabile

>> Stesura del testo definitivo in inglese e impaginazione di ogni pannello del sentiero ambientale n. 1 a Thame; richiesta e ottenuta approvazione da parte dell'Ente Parco Sagarmatha

>> Fabbricazione in laminato di resina dei 15 pannelli definitivi. Scelta di un procedimento ad alta tenuta nel tempo e molto robusto per evitare qualsiasi danneggiamento

>> Riparazione tavoli di lettura costruiti in pietra nel Dicembre 2007 e poi danneggiati da atti vandalici

>> Prosecuzione e conclusione dei lavori al Thame environmental trail n.1 (costruzione torrette-tavoli di lettura in pietra, realizzazione e fissaggio pannelli descrittivi) nei mesi di ottobre e novembre.

Formazione naturalistica ed ecologica di insegnanti e studenti

>> Prosecuzione delle attività della classe per le attività ecologiche ed ambientali nella scuola di Tha­mo.

Costruzione della scuola ad alto profilo ecologico con un centro per l'educazione ambientale

>> Avanzamento e firma del primo accordo d'acquisto del terreno di Kakani, più versamento primi an­ticipi

>> Organizzazione del progetto scuola-campeggio a Kakani per il 2009. Un contesto nel quale si svol­geranno attività coerenti con quanto fatto sin qui dall'associazione in Nepal, all'insegna dell'educazione, della valorizzazione ambientale-culturale e del turismo responsabile; fra le altre attività si sta cercando di organizzare una mostra fotografica semi-permanente all'interno dei tendoni offerti dagli sponsor per il campeggio-scuola: il tema della mostra sono i cambiamenti climatici in Himalaya (Ente: ICIMOD, Nepal; autore: Fritz Muller, Svizzera)

SVILUPPI DEL PROGETTO 2009

Con la fine del 2008 è prevista l'inaugurazione del Thame environmental trail n.1 (novembre 2008). Nel 2009 la scuola campeggio, sul terreno appena acquistato a Kakani, renderà possibile l'operatività di un centro di formazione del gruppo di maestri e il sostegno dei minori, uniti a un punto di incontro con le attività di viaggio responsabile. Inoltre si sta tentando quanto riportato al fondo del § 4.1 in relazione alla mostra sui cambiamenti climatici in Himalaya.

I fabbricati da costruire per la scuola consistono in 5 edifici di media e piccola dimensione, realizzati con tecniche di bio-ediliza e architettura passiva, che valorizzano le conoscenze locali e sono in sintonia con le nuove tecnologie eco-sostenibili (fotovoltaico, solare, etc...). Data la vocazione rurale dell'area, nei terreni adiacenti al centro, si svolgeranno attività legate alle coltivazioni biologiche e all'allevamento.

Sul terreno dove si sta per costruire la scuola, da poco acquistato dalla nostra associazione, partono nel 2009 già diverse attività di rilevanza scolastica all'interno della cosiddetta scuola-campeggio:

>> punto di passaggio fondamentale per le attivita' di "Ethical Trekking", uno dei programmi di viaggio responsabile avviato dall'associazione in Nepal, basati sul contatto personale con la popolazione locale e la sua cultura

>> stages, incontri, attività scolastiche per gli studenti nel campo dell'educazione ambientale e natura­listica, così come già avviati da tempo nella valle di Thame sempre in Nepal (coinvolgimento del WWF nepalese e di altre ong specializzate in ecologia e ambiente)

>> campo di formazione insegnanti sempre per i medesimi ambiti e interlocutori

>> campo per lo svolgimento di attività ambientali e naturalistiche per altre scuole della zona di Kakani e per quella di Kathmandu e dintorni; si tratta di istituti scolastici con finalità educative già delineate quali affini al progetto Kakani (es: scuola di Kirtipur - Fausto De Stefani) realizzazione di un laboratorio-scuola sul campo gestito dalla comunità locale e dagli stessi studenti dove l'orizzonte esperienziale e ludico è centrale.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti