Assegnati i titoli italiani sprint e in salita di skiroll in Trentino

Di GIANCARLO COSTA ,

Jacopo Giardina e Lisa Bolzan (foto coppaitalia)
Jacopo Giardina e Lisa Bolzan (foto coppaitalia)

Epilogo stagionale per lo skiroll sul Monte Bondone con l’ultimo atto della Coppa Italia che ha decretato vincitori assoluti la trevigiana Lisa Bolzan e il trentino d’adozione Jacopo Giardina, anche se i dominatori di giornata nella up hill a tecnica classica sono risultati il bergamasco Luca Curti e la lecchese Paola Beri. L’aspetto maggiormente significativo della competizione messa in cantiere dell’Asd Charly Gaul Internazionale in collaborazione con l’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi per il quinto anno consecutivo riguarda però la partecipazione con 200 atleti che hanno preso parte a questo week-end riservato agli sci con le rotelle.

Non sono mancati i motivi di interesse nelle varie sfide di categoria, a partire dalla senior maschile dove non si è presentato al cancelletto uno dei favoriti Matteo Tanel e dove l’ha fatta da padrone il bergamasco Luca Curti che ha staccato un tempone, impiegando solo 33’40” a percorrere gli 8,5 km da Candriai a Vason. La vera sorpresa di giornata è giunta dal sedicenne Riccardo Lorenzo Masiero che ha addirittura ottenuto la seconda piazza, con un ritardo di 1’51” dal trionfatore di giornata e precedendo di 15 secondi il cuneese Emanuele Becchis, il re dello sprint. Il protagonista di giornata Luca Curti, ha dunque chiuso in bellezza una stagione esaltante, contrassegnata da una crescita personale importante, impostando sin dai primi metri un ritmo che è risultato insostenibile per gli avversari e staccando così il miglior tempo di giornata sul traguardo di Vason. A ridosso del podio è poi giunto Francesco Becchis, quindi Angelo Buttironi e quel Jacopo Giardina del Team Futura di Lavis che si è dunque laureato vincitore della Coppa Italia.

Senza storie anche la gara di Paola Beri, lecchese di Introbbio, che aveva già vinto sul Bondone due anni fa. La portacolori dell’Agonistica Valsassina è partita subito forte e grazie ad un’eccellente condizione ha proseguito con il suo ritmo rilevante, chiudendo i 4,7 km del percorso da Vaneze a Vason con il tempo di 22’59”, precedendo di 1’10” la trevigiana Anna Bolzan, mentre sul terzo gradino del podio ha concluso a sorpresa la bergamasca Giulia Cozzi. Quarta Chiara Becchis, seguita dall’altra gemella Bolzan Lisa e dalla fiemmese Nicole Monsorno, presente con il resto della squadra del Comitato Trentino Fisi ma in gara con skiroll standard come il resto del team, a partire da Maria Eugenia Becchis, che l’ha seguita in classifica al settimo posto.

Vincitori di categoria sono risultati Angelo Buttironi e Chiara Becchis nella under 20, Riccardo Masiero e Giulia Cozzi nella under 18, quindi Marco Della Via nella Master A e Paola Beri nella master C.

Per lo skiroll a Trento la stagione non è ancora finita. All’interno del Festival dello Sport nella giornata di sabato 13 ottobre sono previsti delle dimostrazioni, ma soprattutto la sfida sprint di gimkana fra Federico Pellegrino e Dietmar Noeckler. Inoltre la Coppa del Mondo di skiroll andata in scena a Trento a settembre avrà un’importante spazio su Rai Sport venerdì 5 ottobre dalle ore 16.

A Trento è stato assegnato invece il titolo nazionale nella sprint e come nell’edizione del 2016 gli attori della finale assoluta sono gli stessi, così come i risultati. Emanuele Becchis (Ski Avis Borgo Libertas) si è imposto per la quinta volta davanti all’atleta di casa Alessio Berlanda (Team Futura) che proprio oggi ha compiuto 39 anni, medaglia di bronzo per Francesco Becchis. In campo femminile la vittoria è andata a Lisa Bolzan (Sc Orsago) che ha preceduto la sorella Anna, 3° Giulia Pedretti (Sc Marzola).

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti