Aperti i Giochi Olimpici Invernali: cordoglio per la morte dello slittinista georgiano Nodar Kumaritashvili

Di GIANCARLO COSTA ,

Lo-slittinista-georgiano-Nodar-Kumaritashvili.jpg (foto lastampa.it)
Lo-slittinista-georgiano-Nodar-Kumaritashvili.jpg (foto lastampa.it)

Sono stai inaugurati i Giochi  Olimpiadi invernali a Vancouver al termine di una cerimonia ricca di emozioni e sensazioni forti. La morte del giovane slittinista georgiano Nodar Kumaritashvili, uscito di pista in prova il giorno prima dell'inaugurazione, ha segnato a lutto quello che doveva essere un giorno di festa. La Georgia ha onorato con un drappo nero sulla bandiera a mezz'asta la memoria del suo atleta sfilando regolarmente con lo stadio tutto in piedi. La cerimonia ha riscaldato comunque la platea di circa 60000 spettatori, del B.C.Place. Nelle tre ore di spettacolo il Canada ha messo in mostra tutte le sue anime, indiana, europea, il vecchio e il nuovo. Ottantadue le nazioni che hanno sfilato. L'Italia, scesa in pista a meta corteo (41° Paese), è stata tra le più acclamate. La squadra azzurra, con cappotto grigio e cachemire dolce vita, preceduta dal portabandiera Giorgio Di Centa  e guidata  dal Capo Missione Raffaele Pagnozzi,  ha percorso  l'anello del mega palasport ricevendo un forte sostegno dal pubblico.

Ad aprire ufficialmente la XXI edizione dei Giochi Olimpici è stata Michelle Jean  Governatore del Canada. L'ultimo tedoforo che ha acceso la fiamma olimpica è stato il leggendario giocatore di hockey canadese Wayne Gretzky.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti