Anche a Livigno delusione e sconcerto per la mancata apertura degli impianti sciistici

Di GIANCARLO COSTA ,

Fuoripista a Livigno
Fuoripista a Livigno

È stata ufficialmente annullata l’attesa riapertura al pubblico di Mottolino Fun Mountain, inizialmente prevista per oggi, 15 febbraio.
Sabato sera, alle ore 20.00, il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un provvedimento che vieta lo svolgimento delle attività sciistiche amatoriali fino al 5 marzo 2021. Mottolino Fun Mountain a Livigno si preparava ad accogliere nuovamente gli sciatori, dopo il via libera del CTS e del Governo, ma questo brusco arresto cambia le carte in tavola.

“Siamo delusi e sconcertati da quanto abbiamo appreso” commenta Marco Rocca, AD di Mottolino Spa. “Dopo tante false partenze e una concertazione che si è protratta per mesi ci ritroviamo di fronte a un brusco dietrofront, e proprio alla vigilia dalla riapertura. Il danno economico è infatti gravissimo. Questo stop comporta altri mancati introiti, a fronte delle spese pur notevoli che abbiamo sostenuto.
La nostra preoccupazione però è rivolta soprattutto ai collaboratori venuti da tutta Italia per lavorare nella skiarea, pesantemente penalizzati dalla situazione: ora si dovranno fermare fino al 5 marzo, ovvero fino a quando – se risulterà effettivamente possibile – potremo riprendere l’attività.
Le prossime settimane – prosegue Rocca - saranno molto difficili. La nostra priorità, in questo momento, è rispettare gli accordi presi con i collaboratori assunti, pur sapendo che tutta questa incertezza peserà, comprensibilmente, sulla loro decisione di rimanere fino alla data dell’eventuale apertura”.

Anche per sostenere loro attendiamo che il Governo ci appoggi con scelte concrete. I nostri colleghi austriaci e francesi hanno da tempo garantiti quei ristori che noi, invece, stiamo ancora aspettando. Di fatto non abbiamo ancora ricevuto quanto ci fu promesso in seguito alla chiusura dell’8 marzo 2020, repentina quanto quella di oggi. Serve una risposta immediata, ne va della sopravvivenza e del futuro di tutto il comparto”.

Fonte Doc-Com

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti