Altitoy Ternua: Kilian-Jaquemoud vincono su Lenzi-Eydallin la prima prova de La Grande Course

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo dei vincitori con Eydallin che aspetta Lenzi (foto Ferrari)
L'arrivo dei vincitori con Eydallin che aspetta Lenzi (foto Ferrari)

La prima tappa del Circuito di la Grande Course 2016 si conclude praticamente al fotofinish con tre squadre maschili in poco meno di un minuto. Successo di giornata e vittoria finale per il duo Mathéo Jacquemoud – Kilian Jornet e per le transalpine Axelle Mollaret – Laetitia Roux.
 
Ancora neve sui Pirenei francesi e ancora percorso modificato rispetto a quello originariamente annunciato. Oggi gli atleti del settore assoluto hanno corso su un anello  di circa 1400m D+ distribuito su tre salite e altrettante discese.
 
La gara, nelle posizioni che contano è stata davvero battagliata e si è risolta sul filo dei secondi con Jornet - Jacquemoud che chiudono l’Altitoy con il tempo totale 3h40'45'' davanti a Lenzi-Eydallin (gap di soli 9 secondi) e a Boscacci-Antonioli (3h41'06'').
 
Al femminile nessuna sorpresa. Confermato l’ordine e la classifica di sabato con Laetitia Roux –Axelle Mollaret vittoriose con il tempo finale 4h33' davanti alle spagnole Mireia Mirò- Marta Garcia Farres (4h39') e all e azzurre Martina Valmassoi -  Katia Tomatis (4h41').
 
Viste le premesse, almeno al maschile, ci si aspetta una Pierra Menta scoppiettante.
 
ALTITOY JEUNES
Prove combattute anche nelle categorie giovanili, ma nessuna sorpresa rispetto alla prova di sabato. Tra gli junior successo della coppia Inigo Martinez – Pablo Oderiz su Florent Garcie – Bastien Castillon e Titouan Huige – Marc Font Torres. Al femminile le italiane Melanie Ploner – Giorgia Felicetti sono nuovamente uscite vittoriose su  Maria Illa – Erola Bisquert e Carla Martinez – Chloé Fomique.
 
Importanti conferme anche nella categoria cadetti con i gemelli valdostani Fabien  e Sebastien Guicardaz che dopo avere ipotecato il successo nella prima tappa, si sono riconfermati davanti a Diego Mina Ruix De Erennchun – Fermin Martinex  e  Rafa Urbizu – Txomi Ortiz. Nella gara in rosa  successo per Charlotte Iratzoquy – Lou Vedere.

Fonte grandecourse.com

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti