Alla scoperta delle montagne innevate in Basilicata con le racchette da neve

Di GIANCARLO COSTA ,

Alla scoperta delle montagne innevate in Basilicata con le racchette da neve (foto Ivy tour)
Alla scoperta delle montagne innevate in Basilicata con le racchette da neve (foto Ivy tour)

Le racchette da neve sono il più antico attrezzo inventato dall’uomo per muoversi sulla neve. E le racchette da neve saranno il filo conduttore per far conoscere ai lettori le montagne innevate della Basilicata, del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano e del Parco del Pollino. Neve e montagne non sono un’esclusiva delle Alpi, anzi, spesso e volentieri, in stagioni considerate anomale un tempo, sono gli Appennini ad avere le maggiori cadute di neve. E su questa neve, andare a ciaspolare è un’attività ludico-motoria che ci consente di fare sport, di stare in mezzo alla natura e soprattutto di conoscere angoli remoti della nostra bella Italia. A pochi km da Potenza e nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, si trova il Monte Arioso (quota 1710 metri). 

Ci guideranno alla sua scoperta con le racchette da neve i ragazzi di Ivy tour, agenzia di viaggi e tour operator lucano, guide escursionistiche e guide ufficiali del Parco Nazionale Appennino Lucano, che fanno della loro passione per la montagna e della conoscenza del territorio, la loro attività lavorativa e passione sportiva.

Anello Monte Arioso, ciaspolata lungo il Sentiero Frassati

VERSANTE SELLATA

Appuntamento all’arrivo delle piste da sci della Sellata a 1250 metri. Con le ciaspole si raggiunge la seggiovia costeggiando la pista da sci. Si prende la seggiovia fino ai 1730 metri circa del Monte Pierfaone. Il percorso procede seguendo la pista da sci e dopo pochi metri intercetta il sentiero Frassati e continua in direzione del Monte Arioso (1710 metri) da cui si ha una meravigliosa visuale su tutto l’Appennino Lucano e nei giorni fortunati si può vedere il mare. Nella via del ritorno si passa per Serra Giumenta (1720 metri) e poi giù in discesa dentro la faggeta fino a intercettare la pista forestale che finisce alla partenza della seggiovia. Si arriva al punto di partenza ancora scendendo dentro il bosco che separa le piste da sci.
Difficoltà: Turistica
Durata compreso le soste: 4 ore
Dislivello: 100 metri in salita e 500 metri in discesa
Abbigliamento consigliato: scarpe da trekking, vestirsi in multistrati per essere più leggeri in salita e coprirsi in cima e in discesa, cappello, sciarpa, guanti, k-way, pantaloni da sci e giacca a vento impermeabile.
I costi dell’escursione con guida escursionistica sono di 15€ a persona compreso il noleggio delle racchette da neve (da aggiungere il costo della seggiovia di 5€ se si intende utilizzarla).

VERSANTE SASSO DI CASTALDA

La partenza dell’escursione dipende dalla quantità di neve caduta e fin dove si riesce ad arrivare con le auto. Il percorso quindi può variare in base alle condizioni delle neve.
Dal punto di partenza si intercetta il Sentiero Frassati e si raggiunge il Rifugio Al Parco.
Immersi in una meravigliosa Faggeta, con una facile passeggiata si sale dai 1610 metri del Rifugio ai 1710 del Monte Arioso. Qui la visuale è straordinaria e lo sguardo può spaziare a Sud sulle altre vette del Parco Appennino Lucano fino al Pollino, a Ovest sul massiccio del Monte Cervati, sugli Alburni e in giornate fortunate fino al Golfo di Policastro riuscendo a intravedere il mar Tirreno, a Est sui paesi interni della Basilicata fino alla Dolomiti Lucane. L’escursione prosegue lungo la pista da sci che scende verso il Rifugio dove è prevista una sosta intorno al camino e uno spuntino degno dell’ospitalità lucana. Dopo una pausa si torna al punto di partenza.
I punti di partenza possono essere la Chiesa di San Michele, La Costara, Madonna di Sasso o il punto più in alto raggiungibile sulla strada verso il rifugio.
Difficoltà: Escursionistica
Durata compreso le soste: 5 ore
Dislivello: variabile (max 250 metri in salita e 250 metri in discesa)
Per abbigliamento e costi vale quanto scritto nell’itinerario precedente

CIASPOLIS: ciaspolate per persone sorde

Da segnalare una lodevole iniziativa di Ivy tour, Ciaspolis, cioè le ciaspolate per le persone sorde accompagnate dalla guida escursionistica e da un interprete LIS (Lingua dei Segni Italiana)

Contatti da utilizzare:
Rocco Perrone 3295320026 (guida escursionistica e guida ufficiale del Parco Nazionale Appennino Lucano)
Emanuele Sileo 3286991733 (guida escursionistica e guida ufficiale del Parco Nazionale Appennino Lucano)Ivy tour: agenzia di viaggi e tour operator
rocco@ivytour.it
www.alparcolucano.it

Altre info su www.basilicataturistica.it/outdoor/ 

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti