Alla Pierra Menta trionfano Matteo Eydallin e Damiano Lenzi, terzi Maguet-Boscacci

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio finale maschile Pierra Menta (foto pierra menta chavy)
Podio finale maschile Pierra Menta (foto pierra menta chavy)

L’ultima tappa della Pierra Menta incorona i migliori scialpinisti del mondo Matteo Eydallin e Damiano Lenzi. Piemontesi entrambi in forza al Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, hanno vinto quasi tutto a livello individuale, ma quando si mettono in coppia, nelle gare che sono la tradizione e la storia dello scialpinismo, non ce n’è veramente per nessuno. Hanno dominato questa Pierra Menta (e sono 3 vittorie per loro) con l’occhio già rivolto ai due grandi appuntamenti della Grande Course del mese di aprile: l’Adamello Ski Raid e il Trofeo Mezzalama.

Gara odierna corsa insieme, fino al traguardo, ai compagni di Nazionale e di Centro Sportivo Esercito Nadir Maguet e Michele Boscacci (“con i francesi che s’incaz...quando in Francia vince Bartali” recita il testo di una canzone di Paolo Conte, da riadattare in chiave scialpinistica a Lence & Eyda), che a loro volta sarebbero secondi sul podio senza la penalizzazione di 5 minuti del secondo giorno, che consente a Kilian e al francese Alexis Sevennec di salire sul secondo gradino del podio finale. Quarti nella tappa e quarti nella generale un ottimo Filippo Barazzuol con il francese Valenti Favre, quinti William Bon Mardion e Xavier Gachet.
Questa la classifica finale: 1 Lenzi-Eydallin in 10h23’55”, 2 Kilian-Sevennec a 13’19”, 3 Maguet-Boscacci a 16’11”, 4 Barazzuol-Favre a 22’54” e 5 Bon Mardion-Gachet a 35’13”. Ottavo Stefano Stradelli con Equy a 1h02’42”, decimo Filippo Beccari con Perillat a 1h08’02”, tredicesimi martin Stofner-Noe Thaler a 1h29’12” e quattordicesimi Lois Craffonara-Michael Moling.

Nella gara femminile finiscono dominando le favorite della vigilia la francese Laetitia Roux e la svedese Emelie Forsberg in 13h18’32”, che avevano perso la prima tappa andata alle seconde in classifica generale, le svizzere Jennifer Fiechter e Séverine Pont Combe che finiscono seconde a 18’30”, terze le francesi Axelle Mollaret e Lorna Bonnel a 33’43”, quarte le americane Jessie Young-Janelle Smiley a 1h03’21”, quinte Valentine Fabre-Marta Riba a 1h21’39” e ottime seste le sorelle di Gressoney Annie e Katrin Bieler a 1h26’25”, che hanno chiuso alla grande con un ottimo quarto posto nell’ultio tappa.

In allegato la classifica generale della Pierra Menta 2017

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti