A scuola di sicurezza con le Guide Alpine di Alagna Valsesia

Di GIANCARLO COSTA ,

Alagna Freeride Paradise
Alagna Freeride Paradise

Domenica 16 Gennaio una giornata dedicata all’uso dell’ARTVA nel cuore del “Freeride Paradise”. Dalla Balma ai Piani di Verra, dalla Malfatta all’Olen: è qui, nel Freeride Paradise di Alagna Valsesia, che gli amanti della neve fresca e dell’outdoor invernale possono godersi alcune tra le più belle discese ed escursioni delle Alpi occidentali. Che siano pelli o sci larghi, ripido o polvere, ciaspole o ramponi, il comprensorio all’ombra del Monte Rosa sa regalare scariche di adrenalina uniche, introvabili altrove. Ma c’è qualcosa, qui, che tutti - dalle guide alpine ai freerider ccasionali - sanno di non dover mai trascurare: la cultura della sicurezza. Perché solo una preparazione adeguata, unita all’uso consapevole di un equipaggiamento dedicato, è in grado di fare la differenza nel momento del bisogno. Che, purtroppo, può sempre capitare. In quest’ottica, e sulla scia di analoghe esperienze già collaudate con successo in passato, il Corpo Guide Alpine di Alagna Valsesia organizza per domenica 16 gennaio 2011 una giornata di formazione “sul campo” dedicata all’uso dell’Artva, lo strumento di ricerca dei sepolti da valanga. Una vera e propria “full immersion”, comprensiva di parte teorica e parte pratica, che si pone l’obiettivo di insegnare ad utilizzare questo importante salvavita, il cui uso non va mai scisso, naturalmente, da quello di pala e sonda. “Non dotiamoci solo dell’attrezzatura giusta, ma impariamo ad usarla”: questo lo slogan di una giornata che promette di unire formazione e divertimento nella cornice più bella del Rosa valsesiano, all’interno del comprensorio Monterosa Ski.

OBIETTIVI

Tutti i frequentatori della montagna invernale sanno che i 15 minuti iniziali dopo un incidente sono quelli che danno le maggiori possibilità di ritrovare un compagno senza conseguenze fatali (quindi prima dell’intervento del Soccorso alpino). Ma solo un buon livello di addestramento consente il buon esito di un autosoccorso.

COMUNICATO STAMPA

In un ambiente alpino sempre più regolamentato da divieti e obblighi, le guide di Alagna si fanno promotrici della campagna “Freeride in sicurezza”, improntata alla diffusione di una cultura specifica pur con la consapevolezza che il rischio zero non esiste. La filosofia trainante diventa quindi quella del “divertirsi consapevoli dei rischi e preparati ad affrontarli”.

“In un periodo di cambiamenti di comportamento su tutto cio' che riguarda la sicurezza - spiegano le guide alpine del Corpo di Alagna - consideriamo di fondamentale importanza spingere i fruitori della montagna invernale a dotarsi del kit corretto per affrontare una giornata di outdoor, gite di scialpinismo, gite con le ciaspole, fuoripista o cascate di ghiaccio. Vogliamo quindi, insegnare loro ad imparare a conoscere i materiali che li devono accompagnare nelle giornate in montagna, a gestire una situazione di emergenza e a comprendere i propri limiti”.

PROGRAMMA

•Ritrovo alla partenza impianti alle ore 8,30 di domenica 16 gennaio

•Salita con gli impianti fino al Passo dei Salati e trasferimento a piedi o con gli sci al Rifugio Guglielmina

•Lezione introduttiva teorica sulle attrezzature e il loro uso

•Pausa per uno snack veloce

•Prova pratica in ambiente

•Conclusione della giornata alle 17 circa ad Alagna

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Euro 50 a persona per coloro che già possiedono un biglietto per gli

impianti di Alagna.

Euro 63 per coloro che non hanno il biglietto impianti.

PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI

info@alagna.it

0163-922993

www.alagna.it

Veronica Balocco

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti