A Gressoney La Triniteè (AO) due giorni di spettacolo con lo Snowboardcross FIS

Di GIANCARLO COSTA ,

Lo Snowboardcross a Gressoney (foto monterosagressoney.it)
Lo Snowboardcross a Gressoney (foto monterosagressoney.it)

Più di cento iscritti provenienti da diverse nazioni (Svizzera, Austria, Francia, Spagna , Gran Bretagna, Croazia, Slovenia, Bulgaria….) di cui alcuni provenienti dal circuito di Coppa del Mondo si sono dati battaglia in questa due giorni di gare FIS Snowboardcross del 26 e 27 febbraio di altissimi contenuti tecnici. La pista del Seehorn è stata preparata in maniera ottimale dal tecnico della Nazionale Nuvoloni Christian e dai tecnici del comitato valdostano Bagliani Riccardo e Nicola con l’ausilio dei mezzi e del personale messi a disposizione dalla Monterosa S.p.a.

26/02/2011- Al femminile, la classifica parla assolutamente straniero (la prima italiana, 15a, è la bergamasca Michela Moioli), con successo della britannica Zoe Gillings davanti alla spagnola Anna Amor e alla coppia di svizzere, Jenny e Debbie Pleisch.Nei maschi, finale a quattro tutta italiana, che vede la vittoria dell’azzurro Emanuel Perathoner su Luca Matteotti (Cse); terzo, Federico Raimo (Sc La Thuile Rutor) e, quarto, un altro azzurro, Omar Visintin. In 12° posizione Fabio Cordi (Sc Val d’Ayas); 15°, ottimo risultato, di Emil Frachey (Sc Gressoney MR) e, 20°, Alex Perolini (Sc Gressoney MR). Poi, 22° Nicolò Desaymonet (Aosta Snowboard club); 28° Arnaldo Comé (Sc Gressoney MR), mentre è incappato in una squalifica Fabio Colella (Aosta Snowboard club). Il percorso dei finalisti. Emanuel Perathoner si è imposto nella batteria degli ottavi e dei quarti di finale; secondo in semifinale, alle spalle di Omar Visintin, si è prontamente riscattato andando a vincere la finale. Luca Matteotti è primo negli ottavi e quarti, secondo in semifinale, dietro a Raimo, e secondo anche in finale. Percorso netto di Federico Raimo, primo in tutte le batterie, poi terzo in classifica generale. Omar Visintin è secondo negli ottavi, primo nei quarti e in semifinale e quarto in finale. Fabio Cordi, dopo aver vinto la batteria degli ottavi, si ferma nei quarti, superato da Matteotti e dall’austriaco Alessandro Haemmerle. Emil Frachey vince la quinta batteria degli ottavi, ma la sua corsa si ferma nei quarti. Superano lo sbarramento dei “32” Arnaldo Comé e Alex Perolini, non quello degli ottavi.

27/02/2011- In campo femminile, bissa il successo ottenuto il giorno prima, la britannica Zoe Gillings che, nella finale a quattro, precede la spagnola Anna Amor, e la coppia di svizzere Debbie Pleisch e Caroline Weibel. Al quinto posto la migliore delle italiane, la bergamasca Michela Moioli. Molto buona la prestazione di Francesca Pramotton (Snow Team Mont Avic), 12°. Nei maschi, dopo il dominio azzurro del sabato, a vincere è l’andorrano Lluis Marin Tarroch, che precede gli azzurri Omar Visintin e Fabio Cordi (Sc Val d’Ayas), con quarto l’austriaco Alessandro Haemmerle. In 6° posizione Luca Matteotti (Cse); 9° Federico Raimo (Sc La Thuile Rutor); 25° Fabio Colella (Aosta Snowboard Club); 26° Emil Frachey (Sc Gressoney MR); 31° Niccolò Desaymonet (Aosta Snowboard Club); 38° Alex Perolini (Sc Gressoney MR).

Fonte organizzazione

In allegato le classifiche complete

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti