A Dennis Brunod e Manfed Reichegger la medaglia d'oro nello scialpinismo ai Giochi Mondiali Militari - Trofeo Fiou, Flassin (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

01 Il-podio-dello-scialpinismo-dei-Giochi-Mondiali-Militari_(foto_www.cismvda.it)_.jpg
01 Il-podio-dello-scialpinismo-dei-Giochi-Mondiali-Militari_(foto_www.cismvda.it)_.jpg

Una grande soddisfazione per la coppia storica e vincente dello scialpinismo italiano, Dennis Brunod e Manfed Reichegger, che portano al Centro Sportivo Esercito una medaglia d'oro di prestigio. Per loro vittoria assoluta, in una giornata in cui sembrava andare tutto storto. Le condizioni meteo con pioggia e neve in partenza, e vento in quota, Reichegger ammalato e Dennis Brunod che perde uno sci in partenza. Ma visto che è uno sport da duri, non si sono persi d'animo e  alla fine sono riuscii a vincere in 1h34'38". Le insidie più grosse non sono venute dagli altri equipaggi militari, con la rappresentativa francese formata di Toni Sbalbi e Yann Gachet, secondi a 5'42'', mentre terzi sono giunti i due atleti della squadra norvegese, Ola Berger e Ova Eirik Tronvoll, a 14'52", quarti i  tedeschi Jorg Woitek e Alexander Schuster in 1h 50'58", quinti i rumeni Silviu Manea e Lucian Clinciu.

La battaglia per loro è stata con i vincitori della gara FISI, Alain Seletto - Didier Blanc, secondi assoluti in 1h35'18", con Andrea Basolo-Francois Cazzanelli secondi in 1h42'11" e Franco Collé-Matteo Stacchetti terzi in 1h47'33".

La gara femminile è stata vinta da Christiane Nex (Sc Corrado Gex) e Tatiana Locatelli (Sc Cervino Valtournenche; 2h 13’19”), che precedono Katia Tomatis e Raffaella Gianotti (Tre Rifugi; 2h 22’08”) e Marina Ferrandoz (Sc St-Nicolas) e Ilaria Iemmi (Sc Corrado Gex; 2h 26’03”)., mentre quella dei militari dall'unica coppia femminile in gara, quella delle tedesche Beate Soyter e Simone Kaltenecker.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti